;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Imola | Sprint
modulo stampa invia

A Imola cresce ancora il margine nella classifica GT3 Sprint dei piloti leader Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari


• Il secondo posto sulla pista del Santerno porta i piloti Audi Sport Italia a 17 punti di vantaggio sui più immediati inseguitori, con due corse ancora da disputare
• Per Vito Postiglione e Daniel Mancinelli la serie di gare sfortunate invece ancora non si conclude: stavolta i due sono bloccati da una foratura a metà corsa


Dopo la splendida e sudatissima vittoria del sabato, la sesta corsa della stagione GT Sprint a Imola per Lorenzo Ferrari e Riccardo Agostini appariva se non noiosa scontata: con 15" di handicap-tempo da sopportare al momento del cambio-pilota, il massimo cui si poteva pensare era un quarto posto, che Agostini si stava avviando in effetti a raccogliere, quando a due giri dalla fine i leader Daniele Di Amato e Alex Frassineti venivano coinvolti in una collisione in un doppiaggio che bloccava il primo e facevascivolare al quarto posto l'altro. Così a vincere era la Honda NSX di Guidetti/De Luca, con la R8 LMS dei leader della classifica provvisoria che precedeva la BMW di Comandini/Zug. Ferrari aveva preso il via disputando uno stint senza sbavature sempre in terza posizione e Agostini aveva avuto ragione degli avversari della casa di Monaco di Baviera al 23° giro per raccogliere quel quarto posto che sembrava il miglior finale possibile, prima di uno degli imprevisti che l'automobilismo può avere in serbo ad ogni metro di pista. Coi 35 punti raccolti nelle due giornate a Imola, Agostini e Ferrai sono a quota 69 punti totali: 17 più di Alex Frassineti e 19 più degli ex-leader di metà campionato Crestani-Greco. Gli uni e l'altro, così come Daniele Di Amato che coi due della Honda di punti ne ha 35, al Mugello le studieranno tutte per scalzare la coppia Audi Sport Italia, che sa già di dover affrontare la finale toscana con handicap-tempo sfavorevole e punti da scartare. Ma la tranquillità e serenità del padovano e del piacentino fa ben sperare che ci sia nel box dei quattro anelli tutto quello che servirà per non deludere.

Di delusione invece Imola ne ha avuto in serbo doppia razione per gli sfortunatissimi Daniel Mancinelli e Vito Postiglione: ieri messi a terra dall'idroguida, oggi l'equipaggio della R8 LMS N.14 è stato fermato dalla foratura della gomma posteriore destra: per colmo di sfortuna se fosse successo due minuti dopo il marchigiano avrebbe potuto fermarsi al momento del cambio-pilota limitando i danni. Con una sosta in più degli avversari invece le velleità sono state mortificate, e il tredicesimo posto finale siglato da Postiglione è quasi una beffa se si pensa che a inizio gara i due erano a pochi decimi dalla Honda NSX che si è ritrovata vincitrice a sorpresa nel rocambolesco finale.
 

GARA DUE
1. Guidetti/De Luca (Honda) 29 giri in 53'44.241, media oraria 158,952 km/h
2. AGOSTINI/FERRARI (AUDI) a 0"416
3. Comandini/Zug (BMW) a 2"873
4. Frassineti/Di Folco (Lamborg.) a 28"525
5. Mann/Cressoni (Ferrari) a 39"131
6. Zanotti/Cabezas C. (Honda) a 49"630
7. Crestani/greco (Ferrari) a 50"225
8. Zampieri/Schreiner (Ferrari) a 51"796
9. Perolini/Cecotto(Lamborghini) a 52"336
10. Iacone/Tempesta(Lamborg.) a 52"760
../..
13. POSTIGLIONE/MANCINELLI a 1'37.727

CLASSIFICA PILOTI DOPO 6/8 GARE (punti)
1. AGOSTINI/FERRARI (69)
2. Frassineti (52)
3. Crestani/Greco (50)
4. Di Amato (35)
4. Guidetti/de Luca (35)
5. Cecotto/Perolini (34)
6. Baruch/Segù (33)
6. Ghiotto (33)
6. MANCINELLI/POSTIGLIONE (33)
7. Comandini/Zug (24)
 
Imola (BO) - domenica 5 settembre 2021

 


Prima meritata vittoria dell'annata GT3 Sprint 2021 per Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari

• Il successo a Imola riporta il veneto e l'emiliano davanti a tutti nella classifica provvisoria del campionato tricolore piloti delle gare sprint
• Per Vito Postiglione e Daniel Mancinelli ritiro anticipato per un problema dovuto all'idroguida, che rinvia la loro voglia di rivincita alla corsa di domani


Il risultato della prima gara GT Sprint 2021 a Imola è stato in bilico per la maggior parte della corsa disputata nel tardo pomeriggio all'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, ed è stato un paradosso che la vittoria sia stata assegnata (a Lorenzo Ferrari, che aveva seguito in macchina Riccardo Agostini) durante una conclusione al rallentatore all'insegna della procedura Full Course Yellow resa necessaria da una doppia uscita di pista nelle battute conclusive, dopo che c'erano stati due giri dietro a safety-car per un'altra uscita sul tracciato del Santerno. Agostini, che aveva qualificato la R8 LMS N. 12 in prima fila staccato di pochi millesimi dal poleman Daniele Di Amato, nel corso del suo turno malgrado un sottosterzo fastidioso a tratti non perdeva il contatto dalla Ferrari 488 del rivale, tenendo il distacco ad appena 2" al momento del pit-stop. In questa fase il pilota del Cavallino aveva da scontare 5" di handicap-tempo perché iscritto in solitario a Imola. Così Ferrari poteva tornare in pista appena appena davanti alla vettura di Maranello e, nonostante la giovanissima età e il fatto di non avere avuto alle spalle la strada fatta dal rivale nel turno precedente, il piacentino metteva in scena un'interpretazione eccellente, tenendosi dietro il rivale anche in fasi di doppiaggio in cui a tratti la vettura dell'autore della pole position sembrava diventare quasi un adesivo appiccicato alla GT3 di Ingolstadt. Al ventiseiesimo passaggio Ferrari infine poteva prendere un po' di fiato quando interveniva la direzione gara con la safety-car, e il finale con bandiera verde questa volta era di brevissima durata con un intervento ulteriore della direzione gara che consegnava a Ferrari e Agostini la vittoria con 0"325 su Di Amato e 0"742 sulla Lamborghini di Frassineti/Di Folco.

Con questo risultato Agostini e Ferrari si sono ripresi la testa della classifica piloti GT3 Sprint con 54 punti, davanti proprio all'ex-Audi Alex Frassineti, adesso appaiato a quota 45 punti ai leader di metà campionato Crestani/Greco, la cui Ferrari è giunta ottava oggi pomeriggio, mentre al terzo posto c'è Di Amato con 35 punti. Domani con gli handicap-tempo la corsa delle 15:00 diventerà molto incerta: Agostini e Ferrari ne avranno 15 di secondi da scontare al pit-stop, ma partiranno in prima fila accanto a Di Amato, che di secondi di sosta ne avrà altrettanti. 5" attendono anche la Lamborghini oggi terza classificata, pertanto la domenica potrebbe essere la volta buona per Daniel Mancinelli e VIto Postiglione, la cui Audi partirà in seconda fila e senza soste sgradite al momento di scambiarsi il volante. Oggi il lucano aveva fatto una buona partenza al via guadagnando una posizione, ma il suo settimo posto è stato di breve durata per un contatto proprio con la Huracan di Frassineti che lo ha passato con le maniere forti facendolo scivolare ai bordi della Top10. Poco dopo si è sviluppato un problema all'idroguida, con perdita di liquido che ha fatto peggiorare gradualmente la guidabilità fino a decidere al momento del pit-stop di non far proseguire la gara alla N. 14 e lasciando Mancinelli con la tuta immacolata, in attesa di entrare in azione con molto più costrutto domani pomeriggio.
  
GARA UNO 
1. AGOSTINI/FERRARI (AUDI) 29 giri in 55'00.828, media oraria 155,264 km/h
2. Di Amato (Ferrari) 0"325
3. Frassineti/Di Folco (Lamborghini) 0"742
4. Comandini/Zug (BMW) 22"988
5. Mann/Cressoni (Ferrari) 24"858
6. Zampieri/Schreiner (Ferrari) 2659"465
7. Crestani/Greco (Ferrari) 30"665
8. Perolini/Cecotto (Lamborghini) 30"942
9. Fumanelli/Cuhanamoglu (Ferrari)31"539
10. Iacone/Tempesta (Lamborghini) 32"482

CLASSIFICA PILOTI DOPO 5/8 GARE (punti)
1. AGOSTINI/FERRARI (54)
2. Crestani/Greco (45)
2. Frassineti (45)
3. Di Amato (35)
4. Baruch/Segù (33)
4. Ghiotto (33)
4. MANCINELLI/POSTIGLIONE (33)
5. Cecotto/Perolini (31)
6. Hudspeth (21)
7. De Luca/Guidetti (19)

Imola (BO) sabato 4 settembre 2021

La caccia al primo successo GT Sprint della stagione inizia dalla prima fila a Imola

• Sul tracciato del Santerno Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari sfiorano ancora la pole position, che sfugge loro per pochi centesimi, ma la loro R8 LMS appare a posto
• L'assetto della GT3 tedesca non soddisfa appieno Vito Postiglione e Daniel Mancinelli che a Imola oggi pomeriggio partiranno in quarta fila e domani in seconda


Per Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari, secondi in campionato GT3 Sprint alle spalle della Ferrari 488 leader col duo Crestani/Greco, oggi pomeriggio alle 18:00 (con diretta streaming sui canali del promotore ACI Sport o su ACI Sport TV) avranno la loro occasione di recuperare punti sui rivali che partiranno in sesta fila mentre il padovano la pole position l'ha sfiorata per soli 90 millesimi chiudendo alle spalle della Ferrari 488 di Daniele Di Amato che lo affiancherà al via. Il pilota del Cavallino ha ottenuto il tempo di 1'40"459, mentre il driver Audi ha siglato 1'40"549. Molto a proprio agio sul tracciato intitolato a Enzo e Dino Ferrari, dove ieri aveva ottenuto i migliori tempi nelle libere, stamattina il veneto è stato il primo a metà sessione ad avvicinare la barriera dell'1'40", che si è capito presto sarebbe stata il riferimento dei migliori. A due minuti da fine qualifica, erano quattro in effetti i piloti scesi sotto l'1'41", poi diventati cinque sotto la bandiera a scacchi. I migliori di tutti sono stati proprio il pilota Audi Sport Italia e quello della vettura di Maranello, unico ad avere una deroga nella serie italiana per correre da solo invece che dividere il volante. Agostini peraltro aveva nel piede un tempo da pole position, ma nel corso del suo ultimissimo assalto al primo posto una Ferrari 488 di un rivale più lento non gli ha concesso spazio, lasciandgli un po' di amaro in bocca e la consolazione di un eccellente ideal time. L'altra R9 LMS era guidata nel primo turno da Vito Postiglione: l'ex-campione italiano GT3 ha però dovuto affrontare la qualifica trovandosi poco a suo agio con un pronunciato sottosterzo che gli ha impedito di essere più aggressivo, specie in frenata, e di far meglio di un 1'41"118 che oggi pomeriggio si tradurranno in una partenza in una scomoda quarta fila.

Molto meglio partirà la R8 LMS N. 14 domani pomeriggio nella seconda corsa, visto che Daniel Mancinelli ha qualificato la macchina in seconda fila col tempo di 1'40"922. Il marchigiano ha sofferto meno il sottosterzo rispetto al lucano, ma a sua volta ha trovato la vettura troppo scivolosa, una caratteristica cui i due cercheranno coi tecnici di porre rimedio in tempo per la partenza delle 18:00 oggi. Non dell'assetto, ma di due piccoli errori invece aveva da crucciarsi il pilota dell'Audi N.12 Ferrari: molto efficace sui saliscendi della storica pista, il piacentino nel penultimo attacco ha commesso un piccolo errore alla prima variente, mentre nell'ultimo tentativo non è riuscito a percorrere la curva della Rivazza secondo i propri voleri, il che gli ha fatto fermare il cronometro in 1'40"594, tempo buono per la seconda fila in gara due ma 0"147 distante dalla seconda pole consecutiva della Ferrari di Di Amato (1'40"447), un margine che lascia qualche rimpianto per il mattino del sabato ma fiducia per il pomeriggio.

Imola (BO) - sabato, 4 settembre 2021

GLI ORARI

 

VENERDI 3 SETTEMBRE
12:00-13:00 prove libere
16:10-17:10 prove libere
SABATO 4 SETTEMBRE
10:25-10:40 qualifica uno
11:15-11:30 qualifica due
18:00 partenza gara uno
DOMENICA 5 SETTEMBRE
15:00 partenza gara due
 

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960