;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
Archivio Gt

Piloti 2018 | Bar Baruch

News 2018 | Mugello II

News 2018 | Monza

Piloti | Marcel Fässler

News 2018 | Mugello

News 2018 | Paul Ricard

Piloti | Jamie Green

News 2018 | Vallelunga

Piloti | Benoît Tréluyer

News 2017 | Mugello II

News 2018 | Imola

News 2017 | Imola II

News 2017 | Vallelunga

News 2018 | Misano

News 2017 | Mugello

News 2017 | Imola

News 2017 | Monza

News 2017 | Misano

Brochure GT3 English-text

Brochure GT3 testo italiano

News 2016 | Imola II

News 2016 | Mugello II

News 2016 | Mugello

News 2016 | Vallelunga

News 2016 | Imola

News 2016 | Misano

Piloti | Vittorio Ghirelli

News 2016 | Monza

Piloti 2016 | Filipe Albuquerque

Piloti | Davide Di Benedetto

Piloti | Michele Merendino

Audi R8 LMS ultra

Piloti 2016 | Marco Mapelli

News 2015 | Mugello

Piloti 2016 | Matias Russo

Piloti 2016 | Laurens Vanthoor

Piloti 2016 | Emanuele Zonzini

News 2015 | Mugello II

News 2015 | Misano Adriatico

News 2015 | Vallelunga II

News 2015 | Monza

News 2015 | Imola

Piloti | Alex Frassineti

News 2015 | Vallelunga

News 2012 | Vallelunga

News

News 2014 | Misano Adriatico

News 2014 | Monza I

News 2014 | Mugello

News 2014 | Paul Ricard

News 2014 | Vallelunga

News 2014 | Imola

News 2014 | Monza II

News 2013 | Monza

News 2014 | 6 Ore di Roma

News 2013 | Vallelunga

News 2013 | Imola I

News 2013 | Imola II

News 2012 | Mugello

News 2013 | Red Bull Ring

News 2013 | Misano Adriatico

News 2013 | Mugello

News 2012 | 6 Ore di Roma

Piloti | Johan Kristoffersson

News 2012 | Monza

News 2012 | Misano Adriatico

News 2012 | Mugello

News - I

News 2012 | Red Bull Ring

News 2012 | Imola

Piloti | Andrea Sonvico

Piloti | Christian Montanari

Piloti | Thomas Schöffler

Piloti | Andrea Amici

News - II

Piloti 2015 | Dindo Capello

News 2014 | Vallelunga
modulo stampa invia

DINDO CAPELLO, EMANUELE ZONZINI SECONDI IN GARA DUE A VALLELUNGA; PER MARCO MAPELLI E THOMAS SCHOEFFLER AMARO RITIRO

•  La coppia dell'Audi N.6 ora segue staccata di sei punti i leader del GT
•  Al nono tentativo finalmente finito per Capello-Zonzini il "digiuno-Top3"


Le R8 di Audi Sport Italia hanno trovato i migliori assetti del fine settimana a Vallelunga giusto in tempo per la gara conclusiva: anche se il venerdì ed il sabato per loro non era stato stellare (con la prima gara conclusa da Capello-Zonzini quinti e Mapelli-Schoffler ottavi) oggi erano al vertice e con autorità. A metà corsa infatti una vettura era in testa e l'altra quarta ma distante appena un pugno di secondi. Purtroppo i soli Capello e Zonzini sono riusciti a concludere come avevano cominciato, con un bel secondo posto; Schoeffler, che era intenzionato a terminare il lavoro di Mapelli che gli aveva lasciato la vettura al primo posto, non ne aveva l'occasione perché un guasto meccanico gli impediva di riprendere la gara, una volta abbassati i martinetti della sua Audi, per un problema al motorino di avviamento. Il duo italo-tedesco in classifica segue ora Raffaele Giammaria-Lorenzo Casè a sei punti di distanza: la loro Ferrari ha concluso sesta all'autodromo Piero Taruffi.
Tornando a Capello e Zonzini, una rapida occhiata alla griglia della corsa di ieri lasciava immaginare che per loro già il sabato avesse in serbo un bel podio: partivano quinti, il meglio piazzato degli equipaggi privi di handicap da scontare per risultati precedenti. Ma le cose non andavano secondo i piani, perché problemi in cambiata disturbavano il turno di Capello; per fortuna un reset al cambio-pilota era sufficiente a risolvere l'inconveniente e così Zonzini poteva risalire fino al quinto posto, superando al penultimo passaggio la Ferrari oggi vincente. Schoeffler restava sulla soglia della zona-punti all'inizio per poi cedere la vettura a Mapelli in decima posizione, ma con una sosta supplementare di 10" che aspettava il lombardo (per il podio al Paul Ricard). Mapelli non si dava per vinto: sorpassava un paio di rivali e chiudeva in ottava posizione, punti che non impedivano ai rivali Casè-Giammaria (terzi) di andare al comando della classifica per un solo punto. La gara, come già quella del sabato a Le Castellet, andava a Mirko Bortolotti-Giacomo Barri su Lamborghini.

Se il risultato di ieri era deludente non aveva certo messo a terra il team Audi: perché tutti sapevano che Mapelli e Zonzini sarebbero partiti oggi pomeriggio rispettivamente in prima e seconda fila. E quando dalla pole position la vettura di Bortolotti ha balbettato al via, Mapelli non si è fatto pregare per andare al comando con grinta e tenere la posizione davanti alle Ferrari di Casè e dell'ex-pilota Audi Alex Frassineti che lo seguivano a breve distanza. La sua splendida prova continuava fino al rientro ai box al sedicesimo giro, il più lungo stint tra tutti i piloti di vertice. Purtroppo, come accennato, il compagno di colori tedesco non poteva proseguire la caccia alla terza vittoria della stagione per il repentino ritiro. Ma per i colori Audi Sport Italia la gara non era finita perché Capello e Zonzini continuavano la caccia al podio, che mancava loro da Misano, e l'astigiano partiva con una buona base in quarta posizione grazie al collega sammarinese. Scavalcati un paio di rivali che avevano soste al box più lunghe, il tre volte vincitore di Le Mans usava tutta la sua esperienza per tenere a bada dietro la Ferrari del giovane Matteo Malucelli e non perdere di vista davanti l'altra 458 Italia di Alex Balzan, cosa in cui riusciva terminando staccato dal vincitore di poco più di quattro secondi.

HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Dopo la sfortuna delle gare passate ci voleva proprio questo podio: anche ieri peraltro io avevo faticato perché nel mio stint ho avuto un problema con le cambiate, mentre oggi era tutta un'altra musica. Non mi era molto chiara la mia posizione ad un certo punto, ma la macchina andava bene e mi piaceva molto, solo ai Cimini forse avevamo qualcosa da recuperare agli avversari. Comunque sono riuscito a tenere dietro anche la Ferrari di un avversario veloce come Matteo  Malucelli e non abbiamo finito tanto lontani da Balzan che è uno specialista della 458".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Sono veramente contento per il podio di oggi dopo tante gare sfortunate. Anche ieri non era andata proprio come speravamo, oggi invece la sfortuna ci ha lasciato in pace. Anche se al via quando la Lamborghini di Bortolotti è partita male e mi ha dato una sportellata ho temuto per un attimo che fossimo di nuovo daccapo. Poi lui si è fermato e io ho riagganciato le Ferrari davanti a me e ho tenuto il loro ritmo".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Purtroppo il ritiro di oggi non ci ha permesso di rispondere subito come avremmo voluto alla Ferrari di Giammaria e Casè che ieri è andata in testa al campionato. Davvero un peccato perché oggi mi trovavo molto bene, ho fatto una bella partenza e subito mi sono reso conto che la macchina mi piaceva. E non credo sia stato per questioni atmosferiche di più caldo od altro, no, è che siamo andati nella direzione giusta nelle soluzioni di messa a punto e col primo posto tenuto per metà gara lo stavamo confermando".
THOMAS SCHÖFFLER (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Mi era già capitato di avere sfortuna ma quella di oggi è molto più che sfortuna: Marco aveva fatto una bellissima gara e non vedevo l'ora di guidare. Il quadro si è acceso, ma la macchina proprio non è andata in moto. Sei punti da recuperare non sono così tanti, ma adesso anche altri avversari sono vicini e la classifica è più corta". 
 
Campagnano di Roma, 14 settembre 2014
 
GARA DUE
1. Balzan-Benucci (Ferrari) 31 giri in 51'.08.712
2. CAPELLO-ZONZINI (AUDI) +4"649
3. Frassineti-Malucelli (Ferrari) +5"978
4. Beretta-Carboni (Porsche) +11"634
5. Ferrara-Magli (Ferrari) +14"541

../..
R. MAPELLI-SCHOEFFLER (AUDI)

IL CAMPIONATO DOPO DIECI CORSE DISPUTATE:
1. Giammaria-Case' 90 punti
3. MAPELLI-SCHÖFFLER 84 p.
4. Benucci 79 p.
5. Lucchini 72 p.
7. Beretta-Carboni 70 p.
 

PER UN PUNTO MARCO MAPELLI, THOMAS SCHÖFFLER SCAVALCATI DALLA FERRARI DI GIAMMARIA-CASE' IN VETTA ALLA CLASSIFICA DEL TRICOLORE GT


•  Problemi al cambio rinviano ancora il ritorno a podio di Capello, Zonzini
•  Ottavi Mapelli, Schoeffler: puntano alla rivincita immediata in gara due

Sembrava la giornata giusta per veder tornare a podio Dindo Capello ed Emanuele Zonzini, che partivano in quinta posizione e colla prospettiva di non dover fare i conti con penalità in secondi al momento del pit-stop. Alla fine di una bellissima giornata di fine estate, i due si confermavano sì il miglior equipaggio dei quattro anelli all'Autodromo Piero Taruffi, ma riuscendo solo a ripetere la posizione da cui erano partiti in griglia. Il turno di Capello infatti costringeva l'astigiano a vedersela con problemi al software del cambio che al semaforo verde lo facevano scivolare in ottava posizione e poi a tratti lo disturbavano senza preavviso in gara. Capello cedeva il volante al giovane sammarinese al quattordicesimo giro in settima posizione, ed il reset effettuato si rivelava provvidenziale per Zonzini che non aveva più brutte sorprese e malgrado il traffico poteva rimontare fino a riprendere alla Ferrari 458 Italia già vincente al Paul Ricard la quinta posizione al penultimo giro. 

Marco Mapelli e Thomas Schoeffler da parte loro sapevano di dover soffrire a Roma per difendere il primato in classifica, vista la non rosea prospettiva di partire in quinta fila e fare anche i conti al cambio-pilota coi dieci secondi di handicap dovuti al podio di Le Castellet. Il tedeschino al termine del suo stint cedeva la vettura a Mapelli in decima posizione ed il pilota lombardo si dava da fare per cercare di aumentare i punticini nella casella di questa giornata: con un paio di sorpassi riusciva a risalire in ottava posizione, equivalente a tre punti. I rivali Casè-Giammaria, partiti in pole position, concludevano terzi dietro all'altra Ferrari di Lucchini -Segal, in una giornata ancora favorevole alla Lamborghini di Mirko Bortolotti e Giacomo Barri. Pertanto il duo della Scuderia Baldini prima della decima corsa della stagione comanda la graduatoria con Mapelli e Schoeffler un punto dietro, ma il duo Audi domani parte in prima fila accanto alla Gallardo di Bortolotti e sarà il meglio piazzato degli equipaggi che al pit-stop non avranno handicap supplementare, puntando quindi al riscatto immediato.

Campagnano di Roma, 13 settembre 2014
 
GARA UNO 
1. Barri-Bortolotti (Lamborghini) 31 giri in 51'16.567
2. Segal-Lucchini (Ferrari) +2.944
3. Giammaria-Casè (Ferrari) +5.024
../..
5. CAPELLO-ZONZINI (AUDI) +16.085
../..
8. SCHÖFFLER-MAPELLI (AUDI) +22.306


LE AUDI R8 LMS ULTRA A VALLELUNGA PUNTANO AD UN WEEKEND IN CRESCENDO
•   Partirà in quinta fila domani, ma in prima domenica, il leader brianzolo della classifica provvisoria Marco Mapelli, con Thomas Schoeffler
•   Domani all'Autodromo Piero Taruffi il miglior equipaggio Audi in griglia è in terza fila, con Dindo Capello e la "promessa" Emanuele Zonzini

Con le due gare in programma questo fine settimana all'Autodromo Piero Taruffi entra nel vivo il campionato GT3, e la fase calda inizia col duo italo-tedesco dell'Audi ancora davanti a tutti: sono 81 i punti di Marco Mapelli e Thomas Schoeffler, la cui R8 LMS ultra precede la rossa Ferrari 458 Italia di Raffaele Giammaria e Lorenzo Casè di otto punti. Il tracciato di Vallelunga è la pista di casa per Giammaria, che domani partirà davanti a tutti in gara uno grazie al ritmo messo in mostra oggi: 1'33.523 il suo crono. Gli partirà accanto la Lamborghini di Giacomo Barri (prima al Paul Ricard due settimane fa) davanti a due Ferrari ed all'Audi di Dindo Capello. L'astigiano (1'34"115) ha legittime ambizioni per gara uno perché è il meglio classificato degli equipaggi che non avranno handicap in secondi da scontare sabato pomeriggio (ma in TV in differita alle 20.30 su RAI Sport2) per effetto di arrivi a podio nelle gare francesi. Capello era abbastanza contento della sua vettura con gomma nuova, ma non totalmente ottimista invece per le prospettive sulla durata. Più indietro, in quinta fila, sarà il leader della serie italiana Schoeffler; il tedesco insieme al brianzolo Mapelli avrà invece il fardello di 10" di handicap al momento del cambio-pilota, oltre alla sosta comune a tutti. Per il duo del team di Emilio Radaelli è il momento di tirar fuori ancora tutta la grinta che hanno già mostrato nei momenti migliori di questa stagione, magari facendo corsa sui più diretti rivali.
Se i due equipaggi riusciranno a respingere le insidie della giornata del sabato, possono essere più sereni per le prospettive sulla gara di domenica: mentre la pole position è andata perentoriamente alla Gallardo di Mirko Bortolotti (il suo 1'33.451 ha demolito di quasi un secondo il record del tricolore GT3 stabilito lo scorso anno dalla Ferrari di Mirko Venturi) Mapelli e Zonzini hanno sempre navigato nelle zone alte della classifica, e col primo treno di gomme erano secondi e terzi alle spalle dell'ex-formulista della Lambo. Poi Mapelli a cinque minuti dalla fine si è inserito di forza in prima fila (1'33'948) con un tempo che forse poteva essere limato fino a un paio di decimi con minor traffico, ma difficilmente insidiare la ben più leggera Gallardo. Il sammarinese Emanuele Zonzini da parte sua era abbastanza soddisfatto dell'assetto che gli consentirà di partire in seconda fila accanto ai rivali diretti Lorenzo Casè e Giammaria, eccetto per un residuo di scivolosità del retrotreno che di qui a domenica pomeriggio sperabilmente sarà attenuato.

Campagnano di Roma, 12 settembre 2014
 
QUALIFICA UNO 
1) R. Giammaria (Ferrari) 1'33.523
2) G. Barri (Lamborghini) 1'33.817
3) A. Balzan (Ferrari) 1'33.879
../..
5) CAPELLO (AUDI) 1'34.115
8) SCHOEFFLER (AUDI) 1'35.111

QUALIFICA DUE
1) M.Bortolotti (Lambo) 1'33.451
2) M. MAPELLI (AUDI) 1'33.948
3) L. Casè 1'34.028
4) E. ZONZINI (AUDI) 1'34.033
5) A. Frassineti (Ferrari) 1'34.046
6) N. Benucci (Ferrari) 1'34.173

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960