;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
Archivio Gt

Piloti 2018 | Bar Baruch

News 2018 | Mugello II

News 2018 | Monza

Piloti | Marcel Fässler

News 2018 | Mugello

News 2018 | Paul Ricard

Piloti | Jamie Green

News 2018 | Vallelunga

Piloti | Benoît Tréluyer

News 2017 | Mugello II

News 2018 | Imola

News 2017 | Imola II

News 2017 | Vallelunga

News 2018 | Misano

News 2017 | Mugello

News 2017 | Imola

News 2017 | Monza

News 2017 | Misano

Brochure GT3 English-text

Brochure GT3 testo italiano

News 2016 | Imola II

News 2016 | Mugello II

News 2016 | Mugello

News 2016 | Vallelunga

News 2016 | Imola

News 2016 | Misano

Piloti | Vittorio Ghirelli

News 2016 | Monza

Piloti 2016 | Filipe Albuquerque

Piloti | Davide Di Benedetto

Piloti | Michele Merendino

Audi R8 LMS ultra

Piloti 2016 | Marco Mapelli

News 2015 | Mugello

Piloti 2016 | Matias Russo

Piloti 2016 | Laurens Vanthoor

Piloti 2016 | Emanuele Zonzini

News 2015 | Mugello II

News 2015 | Misano Adriatico

News 2015 | Vallelunga II

News 2015 | Monza

News 2015 | Imola

Piloti | Alex Frassineti

News 2015 | Vallelunga

News 2012 | Vallelunga

News

News 2014 | Misano Adriatico

News 2014 | Monza I

News 2014 | Mugello

News 2014 | Paul Ricard

News 2014 | Vallelunga

News 2014 | Imola

News 2014 | Monza II

News 2013 | Monza

News 2014 | 6 Ore di Roma

News 2013 | Vallelunga

News 2013 | Imola I

News 2013 | Imola II

News 2012 | Mugello

News 2013 | Red Bull Ring

News 2013 | Misano Adriatico

News 2013 | Mugello

News 2012 | 6 Ore di Roma

Piloti | Johan Kristoffersson

News 2012 | Monza

News 2012 | Misano Adriatico

News 2012 | Mugello

News - I

News 2012 | Red Bull Ring

News 2012 | Imola

Piloti | Andrea Sonvico

Piloti | Christian Montanari

Piloti | Thomas Schöffler

Piloti | Andrea Amici

News - II

Piloti 2015 | Dindo Capello

News 2013 | Imola I
modulo stampa invia

LE GARE

PRIMA VITTORIA DELLA STAGIONE GT3 AD IMOLA PER DINDO CAPELLO ED ANDREA SONVICO

Partita davanti a tutti per la prima volta in questa stagione nella corsa del mattino disputatasi ad Imola (il giro di boa del campionato 2013) l'Audi N. 4 dapprima col poleman Andrea Sonvico e poi con l'uomo dei quattro anelli per antonomasia Dindo Capello è stata al comando per tutta la gara, ad eccezione di quattordicesimo e quindicesimo passaggio in cui al momento del pit-stop la testa della classifica ha visto davanti la BMW Z4 di Michela Cerruti. La sospirata vittoria Audi, giunta al settimo tentativo, ed il pur magro piazzamento di gara 2 hanno comunque avvicinato alla Top10 della classifica generale Capello e Sonvico, sia per lo scatto d'orgoglio del team Audi che per i risultati di Imola, che hanno "accorciato" la graduatoria pur mantenendo al vertice i soliti leader Vito Postiglione e Luigi Lucchini. E, a proposito di orgoglio, molto ne hanno messo in mostra Alex Frassineti e Johan Kristoffersson sulla R8 LMS ultra N. 5 in gara 2. Partiti dietro in griglia hanno conquistato il loro secondo podio stagionale, che Kristoffersson ha strappato ad un minuto dalla fine alla Lamborghini Gallardo GT3.

 
In una domenica mattina tipicamente estiva, la prima corsa è iniziata con Sonvico subito abile a difendere al via! la posizione conquistata al sabato in qualifica (la seconda pole Audi del 2013 e la prima per il comasco dopo quasi un anno) dallo spunto della Ferrari di Giuseppe Cirò. I due si staccavano subito dalla concorrenza, che si assestava su un passo meno aggressivo. A centro gruppo lo svedese Kristoffersson  doveva respingere gli affondi della BMW Z4 della Cerruti, autrice della pole in Austria. Nella prima metà di corsa le posizioni restavano sostanzialmente invariate, ma il ritmo della coppia di testa permetteva all'Audi N. 4 di accumulare quindici secondi di vantaggio reale sulla temibile Ferrari del team Black Bull Swisse ed altrettanti virtuali sulla Ferrari di Cirò (colpita da handicap tempo dopo la vittoria al Mugello). Perciò quando Capello passava al volante al posto di Sonvico aveva oltre sei secondi di margine sulla Porsche di Christian Passuti e Marco Mapelli e circa sedici sulla Ferrari Black Bull Swisse, con cui l'emiliano Mirko Venturi recuperava a ritmi impressionanti. Il tempo rimanente gli consentiva di superare la Porsche, ma non l'Audi, che festeggiava la prima vittoria 2013 con oltre 2" di margine e malgrado un calo in frenata facesse rallentare l'andatura all'astigiano. Rientrato sesto in pista sulla R8 LMS ultra N. 5, Frassineti attaccava da par suo ed al ventiduesimo giro passava la Ferrari di Andrea Dromedari in variante alta, ma nel finale non riusciva a forzare oltre un certo limite e concludeva meno di un secondo dal quarto posto della Z4 di Michela Cerruti.
 
La seconda corsa era priva di spunti per l'Audi N. 4, che alla fine del primo passaggio era settima ed è giunta a fine gara nella stessa posizione in un pomeriggio che per Capello e Sonvico sembrava non finire mai. Alex Frassineti era invece ottavo ad inizio gara dietro all'altra Audi, ma le vicissitudini di un pit-stop con molti equipaggi colpiti da handicap hanno permesso al suo compagno di team svedese di rientrare in pista quarto. Con la Lamborghini di Giorgio Sanna e Giacomo Barri nel mirino lo scandinavo ha limato il distacco dai nove secondi che aveva quando era rientrato in pista fino ad acciuffare la nera Gallardo, superata ad un minuto dalla fine quando ha allargato nella via di fuga.
 
HANNO DETTO
Emilio Radaelli (team chef Audi Sport Italia):
"Una domenica come questa, con la squadra costretta a dividersi tra R8 ed RS 5 è piuttosto complicata ed anche stressante. Essendo stato a seguire in Portogallo le due vittorie della RS 5 in Superstars, devo dire che apprendere che a Imola finalmente Dindo ed Andrea sono riusciti a far terminare il digiuno di vittorie in GT3 è stata una bella notizia, e la rimonta di Alex e Johan in gara 2 non guasta. Penso però che, appena rientrato in sede, il leggere con cura i tempi sul giro che le Ferrari 458 riuscivano a far segnare in questo fine settimana ad Imola aumenterà il livello di stress...
almeno fino al prossimo Balance Of Performance del GT3, prima di ritornare sul Santerno".
Dindo Capello (pilota Audi R8 LMS ultra N. 4): "La prima vittoria ce la siamo veramente sudata e non solo per il caldo: quando è toccato a me ho sentito che il livello di grip non era al massimo. Poi dopo tre-quattro passaggi ho iniziato anche ad avere un calo nell'efficacia della frenata e quindi conservare il vantaggio sulla Ferrari di Venturi che stava rimontando non era scontato; per fortuna è andato tutto per il verso giusto ed io ed Andrea siamo andati finalmente sul gradino più alto.
Che sia stato più un premio alla costanza ed alla volontà che una vittoria di superiorità purtroppo lo dimostrano i giri veloci della gara delle nostre Audi: in fondo alla classifica. Infatti in gara 2 se si guardano i tempi della Ferrari 458 Italia vincente si vede che erano di un altro pianeta e noi abbiamo potuto solo giocare in difesa".
Andrea Sonvico (pilota Audi R8 LMS ultra N. 4): "Al via di gara 1 ho sfruttato bene la pole position ed ho fatto la miglior partenza della mia stagione. Per tenere dietro la Ferrari di Cirò non ho fatto né troppe acrobazie né forzato all'eccesso, anche perché sapevo che loro avevano un discreto numero di secondi di handicap da scontare al pit-stop e non c'era motivo, e Dindo poi ha fatto il resto nel suo stint. Gara 2 invece è stata veramente difficile, e partire con quindici secondi di penalità per la vittoria del mattino sapevamo in anticipo ci avrebbe tagliato fuori dai giochi. In gara poi ho faticato tantissimo, anche perché a fine gara alla Variante Alta era anche dura fermare la macchina. Così con Dindo abbiamo solo raccolto i punticini che le circostanze permettevano".
Johan Kristoffersson (pilota Audi R8 LMS ultra N. 5): "Alla partenza di gara 1 ho mantenuto la posizione in griglia e mi sono trovato alle spalle la BMW Z4 di Michela Cerruti, ma rispetto al Red Bull Ring non mi trovavo altrettanto a mio agio con la macchina. Guidando non avevo un problema particolarmente evidente, ma guardando il cronometro alla fine di ogni giro non vedevo mai numeri soddisfacenti. Invece in gara 2 vedendo un podio alla nostra portata ho fatto veramente il massimo per andare a prendere la Lamborghini, ma era una situazione frustrante: facevo i salti mortali per guadagnare sulla Gallardo ed il mio giro sul lap trigger cambiava di pochi centesimi... Almeno il secondo podio della stagione è stato una piccola ricompensa".
Alex Frassineti (pilota Audi R8 LMS ultra N. 5): "Johan è rientrato in settima posizione al pit-stop di gara 1, io all'inizio la cosa che ho subito notato era un grip tutto sommato inferiore alle attese. Nonostante tutto sono riuscito a passare la Ferrari di Dromedari e portarmi al quinto posto, ma la caccia alla Z4 della Cerruti non sono riuscito a portarla a termine con successo perché man mano è venuto fuori anche a noi un problema in frenata, anche se in misura minore rispetto alla macchina di Dindo e Andrea, che hanno uno stile un po' diverso dal mio. In gara 2 è stata complicata la partenza: per non rischiare di superare prima del traguardo ho perso spunto e non sono riuscito ad andare più avanti. Era chiaro comunque che nel dritto potevamo solo difenderci, mentre in curva eravamo messi abbastanza bene rispetto alla concorrenza, qui a Imola".

CAMPIONATO ITALIANO GT3 - Imola, (I)
Round 7 2013: domenica, 21 luglio
1. DINDO CAPELLO/ANDREA SONVICO (AUDI R8 LMS ULTRA) 28 giri in 50'46.104, media 169,252 km/h;
2. Mirko Venturi/Tommaso Maino (Ferrari) + 2.276;
3. Christian Passuti/Marco Mapelli (Porsche) +3.833;
4. Michela Cerruti (BMW) +20.360;
5. ALEX FRASSINETI/JOHAN KRISTOFFERSSON (AUDI R8 LMS ULTRA) +21.175.

Round 8 2013: domenica, 21 luglio
1. Mirko Venturi/Tommaso Maino (Ferrari) 25 giri in 45'28.394 media 169,801 km/h;
2. Vito Postiglione/Luigi Lucchini (Porsche) +12.334;
3. JOHAN KRISTOFFERSSON/ALEX FRASSINETI (AUDI R8 LMS ULTRA) + 16.517;
4. Giorgio Sanna/Giacomo Barri (Lamborghini) +18.797;
5. Christian Passuti/Marco Mapelli (Porsche) +19.864;
../..
7. ANDREA SONVICO/DINDO CAPELLO (AUDI R8 LMS ULTRA) +1'44.614;

Classifica provvisoria Campionato GT3 Piloti (dopo 8 di 14 gare):
1. Postiglione/Lucchini 93 punti;
3. Venturi/Maino 86 p.
5. Lancieri/Cirò 75 p.
7. Colombo/Comandini 64 p.
9. Passuti/Mapelli 62 p.
11. CAPELLO/SONVICO 55 p.
13. FRASSINETI 50 p.
14 KRISTOFFERSSON 47 p.


LE PROVE

Seconda pole position Audi grazie ad Andrea Sonvico, che partirà gara 1 da leader

Per la seconda volta consecutiva in questa stagione sarà un'Audi a partire davanti a tutti gara 1: dopo quella di Alex Frassineti al Mugello ad Imola toccherà a quella di Andrea Sonvico, autore della sesta pole della sua carriera GT3 e tornato davanti a tutti a quasi un anno di distanza dalla precedente pole position ottenuta al Red Bull Ring nel 2012. 1'44.614 è il crono valso al lombardo il primato per la griglia del mattino, tre decimi davanti alla Ferrari di Giuseppe Cirò, insieme al pilota della R8 N.4 l'unico a scendere sotto il muro dell'1'45" nella prima sessione. Domattina, insieme a Dindo Capello, tenterà di siglare la prima vittora 2013 di una R8 LMS ultra nel tricolore GT, mentre il compagno svedese Johan Kristoffersson, insieme a Frassineti, punterà ad una rimonta dalla quarta fila.
 
Come Sonvico, ancora fresco di pole, aveva invece correttamente pronosticato, saranno le Ferrari 458 Italia a monopolizzare la prima fila di gara 2, con Mirko Venturi e Gabriele Lancieri davanti a tutti e specialmente il reggiano inavvicinabile (1'43.900) e talmente superiore da necessitare di tre soli giri di pista. Il ferrarista non ha quindi avuto problemi a mandare subito in temperatura le sue gomme Avon. Capello e Frassineti, al contrario non hanno potuto contare sullo stesso immediato livello di efficienza degli pneumatici.
 
Peraltro Imola, rispetto alle precedenti tappe, ha fornito indicazioni incoraggianti a team e piloti. I
primi uomini dei quattro anelli a scendere in pista nelle libere del mattino erano stati Sonvico e lo svedese, trovandosi pressoché subito a loro agio sul tracciato del Santerno. Alla fine della sessione infatti Capello metteva a segno il secondo tempo (1'45.484) preceduto solo dalla Ferrari del pilota di casa Gabriele Lancieri (1'44.872). Quinto il duo Frassineti-Kristoffersson (1'45.863), col laziale capace nel secondo turno di libere di portare ancora al secondo posto una R8 LMS ultra, questa volta ad appena tre millesimi dal miglior tempo fissato dalla Ferrari del veterano Fabio Mancini (1'45.670). Sesto Capello (1'45.982) che non aveva trovato giovamento nelle modifiche apportate al set-up fra i due turni di libere.
 
HANNO DETTO
Dindo Capello (pilota Audi R8 LMS ultra N. 4): "Qui siamo stati più a nostro agio rispetto alle ultime trasferte, ma purtroppo quando è arrivato il momento della qualifica dopo poche curve mi sono reso conto che le gomme si comportavano stranamente. Io avevo a che fare con una discreta differenza tra gomme anteriori e posteriori che mi creava delle difficoltà anche nella  bilanciatura della frenata. In queste condizioni non c'erano proprio i presupposti per fare di meglio".
Andrea Sonvico (pilota Audi R8 LMS ultra N. 4): "Fin dalla mattina in prove libere ci eravamo resi conto che abbiamo fatto dei progressi rispetto al Mugello, e tornare in pole position è sempre una grande soddisfazione. Domani accanto e dietro alla mia R8 LMS ultra in griglia ci saranno degli avversari con un buon numero di secondi di handicap da scontare al pit-stop, quindi possiamo giocare sicuramente le nostre carte e fare bene".
Johan Kristoffersson (pilota Audi R8 LMS ultra N. 5): "Ho saltato la gara al Mugello e qui ad Imola era la prima volta che in qualifica usavo delle gomme passate per la procedura degli scaldoni. Affrontando questa situazione per me del tutto nuova forse sono stato un po' conservativo nello sfruttare le gomme, non mi è riuscito di sfruttare tutto il loro picco di performance quanto occoreva".
Alex Frassineti (pilota Audi R8 LMS ultra N. 5): "Aver fatto la pole position al Mugello non vuol dire che dessi per scontato di farne un'altra ad Imola, ma con la situazione gomme la cosa è apparso subito chiaro che fosse fuori discussione. Io mi trovavo a disagio anche colle gomme davanti, è stata una qualifica molto frustrante questa di Imola oggi".

CAMPIONATO ITALIANO GT3 - Imola, (I)
Griglia Round 7: domenica, 21 luglio 2013
1. ANDREA SONVICO/DINDO CAPELLO (AUDI R8 LMS ULTRA) 1'44.614;
2. Giuseppe Ciro'/Gabriele Lancieri (Ferrari) 1'44.970;
3. Stefano Comandini/Stefano Colombo (BMW) 1'45.145;
4. Cristian Passuti/Marco Mapelli (Porsche) 1'45.153;
../..
8. JOHAN KRISTOFFERSSON/ALEX FRASSINETI (AUDI R8 LMS ULTRA) 1'45.556.
Griglia Round 8: domenica, 21 luglio 2013
1. Mirko Venturi/Tommaso Maino (Ferrari) 1'43.900;
2. Gabriele Lancieri/Giuseppe Cirò (Ferrari) 1'44.492;
3. Vito Postiglione/Luigi Lucchini (Porsche)  1'44.774;
../..
5 . DINDO CAPELLO/ANDREA SONVICO (AUDI R8 LMS ultra) 1'44.920;
../..
7. ALEX FRASSINETI/JOHAN KRISTOFFERSSON (AUDI R8 LMS ultra) 1'45.122.
 
Classifica provvisoria Campionato GT3 Piloti
(dopo 6 di 14 gare):
1. Postiglione/Lucchini 74 punti;
3. Lancieri/Cirò 70 p.
5. Colombo/Comandini 56 p.
7. Venturi/Maino 51 p.
9. Passuti/Mapelli 43 p.
11. Cerruti 37 p.
12. Sanna/Barri 34 p.
14. CAPELLO/SONVICO/FRASSINETI 31 p.
17. KRISTOFFERSSON 28 p.
 

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960