;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
News | Monza | Sprint
modulo stampa invia

Equipaggi Audi Sport Italia primi e secondi nella serie GT Sprint dopo l'esordio a Monza

• Riccardo Agostini difende con le unghie e i denti per dieci giri la seconda posizione che Lorenzo Ferrari aveva conquistato in qualifica, e il duo è leader dopo due gare
• Vito Postiglione e Daniel Mancinelli risalgono da quindicesimi in griglia a quinti sotto la bandiera a scacchi malgrado 10" di handicap tempo e adesso sono terzi


Primo posto in campionato GT Sprint per Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari con 22 punti, alla pari coi vincitori del mattino Crestani/Greco e un punto davanti ai compagni di colori Daniel Mancinelli e Vito Postiglione, stamattina secondi e nel pomeriggio quinti. Ai punti di stamattina, sette grazie al quarto posto, ne hanno aggiunti 15 conservando la seconda posizione da cui era partito il piacentino accanto alla Mercedes AMG di Luca Segù e Bar Baruch, che è andata a vincere. Letto così sembra una gara tranquilla: tutto il contrario. Ferrari ha dovuto sudare per conservare il secondo posto e la cosa gli è riuscita per sette giri, per poi cedere il volante al padovano in un pit-stop ben calibrato che gli ha consentito di tornare alle spalle della Mercedes AMG di testa e alla Lamborghini di Cecotto/Perolini che Agostini ha superato al diciassettesimo giro. Ma i dieci giri finali sono stati secondi sotto pressione senza sosta per Agostini, che veniva continuamente attaccato dalla Honda NSX GT3 Evo del poleman della prima corsa Jacopo Guidetti. Con un mestiere da veterano Agostini è riuscito a difendere fino alla bandiera a scacchi i 15 punti che danno a lui e al collega piacentino la testa di un campionato che si annuncia appassionantissimo.

In un tricolore così equilibrato e combattuto si rivelerà di certo un grosso aiuto ai colori dei quattro anelli che il team principal Ferdinando Geri abbia imbastito programmi per due R8 LMS invece che una sola come nel recente passato. Se l'Audi N.12 è andata sul podio infatti, la N.14 di Mancinelli e Postiglione (che il podio lo avevano visitato al mattino) è stata protagonista della rimonta del pomeriggio. Qualificato in quindicesima posizione dopo aver scommesso sulla scelta di gomme più sfortunata in qualifica, il pilota lucano si è fatto largo nel folto del gruppo, risalendo fino alla Top10 verso fine stint. Il suo compagno di colori marchigiano ha battagliato da par suo e da decimo che era al quindicesimo passaggio ha superato ogni avversario che gli capitava a tiro, incluso all'ultimo giro per la quinta posizione finale la Lamborghini di Cecotto/Perolini. Grazie al punto in più guadagnato in zona-Cesarini, l'accoppiata Audi ha ora 22 punti come Crestani/Greco, che sono secondi per il successo nella corsa inaugurale del GT Italiano 2021.
     
GARA 2
1. Segù/Baruch (Mercedes AMG) 27 giri in 53'31"641 media 175,325 km/h
2. AGOSTINI/FERRARI(Audi) 0"903
3. De Luca/Guidetti (Honda) 1"206
4. Frassineti/Ghiotto (Lamborghini) 2"251
5. MANCINELLI/POSTIGLIONE(Audi)15"007
6. Cecotto/Perolini (Lamborghini) 15"986
7. Cazzaniga/Llarena(Lambo.) 17"476
8. Mann/Vilander (Ferrari) 20"336
9. Greco/Crestani (Ferrari) 25"373
10. Filippi/Lippi (Ferrari) 39"301

CLASSIFICA CAMPIONATO PILOTI DOPO 2/8 GARE (punti) [posizione precedente]
1. Greco/Crestani 22 p. [1]
1. AGOSTINI/FERRARI 22 p. [4]
2. MANCINELLI/POSTIGLIONE 21 p. [2]
3. Baruch/Segù 20 p. [--]
4. Frassineti/Ghiotto 19 p. [3]
5. Guidetti/De Luca 12 p. [--]
6. Cecotto/Perolini 10 p. [6]
7. Cazzaniga/Llarena 7 p. [7]
7. Filippi/Lippi 7 p. [5]
8. Hudspeth/Schreiner 4 p. [8]
9. Mann/Vilander 4 p. [--]
10. Zug/Comandini 2 p. [9]

Monza, domenica 2 maggio 2021


 

 

L'annata GT Sprint è cominciata con le Audi R8 LMS al secondo e quarto posto a Monza

• Seconda posizione per gli esperti Daniel Mancinelli e Vito Postiglione, che hanno affrontato con gomme da asciutto l'intera corsa disputata la mattina
• Il cambio gomme da rain a slick durante il pit stop e una penalità incidono sulla classifica di Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari, quarti a fine gara


Due R8 LMS in zona podio alla fine della prima tappa del GT Sprint tricolore, con Daniel Mancinelli e Vito Postiglione secondi e Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari terzi sotto la bandiera a scacchi, ma classificati quarti per 5" di penalità comminati riguardo alla traiettoria del padovano alla prima variante, episodio di una partenza caotica in cui il pilota Audi Sport Italia più che cercare astuzie aveva cercato di tenere indenne la sua macchina. Agostini partiva dalla terza fila con le gomme rain sull'Audi N. 12 in una corsa accorciata dagli abituali 50' a 36' dopo il diluvio delle ore precedenti, che aveva costretto a sospendere la corsa del sabato dopo quattro giri. Il suo compagno di colori Mancinelli, partito in quarta fila, si doveva invece destreggiare su un asfalto ancora umido con le gomme da asciutto. Il marchigiano durante il suo turno non prendeva alcun rischio, avendo ben chiaro lo stato della pista in costante miglioramento. Dall'undicesima posizione occupata al momento dell'apertura del cambio pilota recuperava fino al quarto posto rientrando solo nella seconda parte della finestra. Postiglione appena sceso in pista si trovava subito a suo agio, e al tredicesimo passaggio andava ad occupare la seconda posizione ai danni della Ferrari 488 di Filippi/Lippi, che aveva tenuto brevemente la testa a inizio gara. Il driver lucano non aveva problemi a tenere alto il ritmo e ad andare a cogliere il suo primo podio coi quattro anelli, mentre la vittoria arrideva alla Ferrari Easy Race di Matteo Greco e Fabrizio Crestani.

Lo stint di Agostini sulla R8 LMS N.12 è trascorso col veneto impegnato a difendersi dalla Lamborghini di Alex Frassineti: il pilota della vettura di Ingolstadt è riuscito nel suo intento, ma al contrario di Mancinelli/Postiglione che hanno effettuato l'intera gara su gomme da asciutto, al pit stop il suo compagno ha speso in attesa secondi supplementari, perché le gomme non si possono cambiare prima del trascorrere dei 45" previsti dalle norme sportive. Malgrado questo handicap, Ferrari sulla pista sempre più asciutta si è scatenato: dalla 15.ima posizione che occupava al nono giro mentre imboccava la corsia dei box, ha recuperato fino alle soglie della zona-podio, che è diventata un podio al 13.imo giro quando ha scavalcato la Ferrari di Lippi. La posizione sotto la bandiera a scacchi brillantemente conquistata si è però trasformata in quarto posto dopo l'addebito dei 5" di penalità. Una sfortuna, ma anche un esito che eviterà al piacentino, che partirà in prima fila la corsa del pomeriggio, di scontare handicap-tempo nella seconda corsa di Monza.

      
GARA 1     
1. Greco/Crestani (Ferrari) 23 giri in 49'20"101 media 162,042 km/h
2. MANCINELLI/POSTIGLIONE(Audi) 21"531
3. Frassineti/Ghiotto (Lamborghini) 56"364
4. AGOSTINI/FERRARI (Audi) 57"934
5. Filippi/Lippi (Ferrari) 58"993
6. Cecotto/Perolini (Lamborghini) 1'02"817
7. Hudspeth/Schreiner (Ferrari) 1'06"758
8. Cazzaniga/Llarena(Lambo.) 1'07"191
9. Zug/Comandini (BMW) 1'13"213
10. Pijl/Vairani (Lamborghini) 1'31"484

CLASSIFICA CAMPIONATO PILOTI DOPO 1/8 GARE (punti)
1. Greco/Crestani 20 punti
2. MANCINELLI/POSTIGLIONE 15 p.
3. Frassineti/Ghiotto 12 p.
4. AGOSTINI/FERRARI 8 p.
5. Filippi/Lippi 7 p.
6. Cecotto/Perolini) 5 p.
7. Cazzaniga/Llarena 4 p.
8. Hudspeth/Schreiner 3 p.
9. Zug/Comandini 2 p.
10. Pijl/Vairani 1 p.
 
Monza, domenica 2 maggio 2021

 

La prima giornata del GT Sprint parte subito all'insegna dell'incertezza, in pista e in cielo 

• A Monza per i piloti Audi Sport Italia il momento migliore della prima qualifica è stato sotto la bandiera a scacchi, con Lorenzo Ferrari che ha issato la R8 LMS in prima fila per domani, mentre Riccardo Agostini ha concluso sesto il proprio turno
• Settimo tempo nella prima sessione per Daniel Mancinelli, mentre non ha pagato minimamente per Vito Postiglione la scommessa sulle gomme da pioggia


Un sabato all'insegna delle nuvole che sovrastano il Parco della Villa Reale: poche gocce iniziate tra i due turni di qualifica hanno creato scompiglio e aumentato l'incertezza, con due nomi nuovi GT Sprint come Jacopo Guidetti (Honda NSX GT3 Evo) e Luca Segù (Mercedes AMG GT3) autori delle pole position. Audi Sport Italia aveva invece in pista nella prima sessione due volti abituali del GT3 come Riccardo Agostini e Daniel Mancinelli. Hanno concluso rispettivamente sesto (1'48"559) e settimo (1'48"577): due tentativi promettenti per il padovano sono sfumati nel secondo settore e alla curva Parabolica, mentre nel caso del pilota marchigiano l'occasione più favorevole è stata ridimensionata dalla troppa vicinanza con una Lamborghini. Né il miglio crono di Agostini né quello di Mancinelli, considerando gli ideal time di questo turno, avrebbero superato il tempo della pole position di Guidetti (1'47"826). Ma per entrambi c'era la possibilità concreta di migliorare di almeno una fila in griglia rispetto alla terza e quarta in cui partiranno Agostini e Mancinelli oggi pomeriggio alle 17:50, quando è prevista burrasca, e stare in mezzo al gruppo vuol dire non avere visibilità ideale.

Una visibilità che partendo in prima fila accanto al poleman Segù (1'49"723) avrà invece domani pomeriggio Lorenzo Ferrari. Alla prima gara nel GT Sprint con i colori Audi dopo l'esordio vincente alla 6 Ore di Roma, il piacentino si è schierato con le gomme da asciutto su una pista che era viscida per alcune gocce di pioggia cadute nella pausa tra le due sessioni. La confusione in pista, tra vetture con gomme da pioggia e da asciutto ha richiesto quelche minuto a stabilizzarsi, e quando è apparso chiaro che l'asfalto avrebbe asciugato, verso tre, quattro minuti dalla bandiera a scacchi sembrava che a giocarsi la pole position sarebbero state la Ferrari di Toni Vilander e la Honda di Francesco De Luca. Ma questo voleva dire fare i conti senza Ferrari e Segù: controllando il rispetto dei limiti di utilizzo della pista sono stati proprio il lombardo ed il pilota dei quattro anelli (1'50"924) ad accaparrarsi le migliori posizioni per il via di domani alle ore 15:30. Posizione che non sarà invece favorevole per Postiglione e Mancinelli: la quindicesima (1'59"336), dovuta come per altre vetture nel corso della seconda sessione al tentativo di effettuarla con le gomme rain attendendo una pioggi che ha smesso di cadere troppo presto per rendere pagante la tattica prescelta.

Monza (MB), sabato 1 maggio 2021

GLI ORARI DI MONZA

VENERDI 30 APRILE
11:35-12:35 prove libere
15:50-16:50 prove libere
SABATO 1 MAGGIO
11:05-11:20 qualifica uno
11:30-11:45 qualifica due
17:50 partenza gara uno
DOMENICA 2 MAGGIO
15:30 partenza gara due

PER RICEVERE INFORMAZIONI AGGIORNATE SULLE NOSTRE GARE,
POTETE ISCRIVERVI QUI ALLA NEWSLETTER DI AUDI SPORT ITALIA.


   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960