;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
Archivio Gt

Piloti 2018 | Bar Baruch

News 2018 | Mugello II

News 2018 | Monza

Piloti | Marcel Fässler

News 2018 | Mugello

News 2018 | Paul Ricard

Piloti | Jamie Green

News 2018 | Vallelunga

Piloti | Benoît Tréluyer

News 2017 | Mugello II

News 2018 | Imola

News 2017 | Imola II

News 2017 | Vallelunga

News 2018 | Misano

News 2017 | Mugello

News 2017 | Imola

News 2017 | Monza

News 2017 | Misano

Brochure GT3 English-text

Brochure GT3 testo italiano

News 2016 | Imola II

News 2016 | Mugello II

News 2016 | Mugello

News 2016 | Vallelunga

News 2016 | Imola

News 2016 | Misano

Piloti | Vittorio Ghirelli

News 2016 | Monza

Piloti 2016 | Filipe Albuquerque

Piloti | Davide Di Benedetto

Piloti | Michele Merendino

Audi R8 LMS ultra

Piloti 2016 | Marco Mapelli

News 2015 | Mugello

Piloti 2016 | Matias Russo

Piloti 2016 | Laurens Vanthoor

Piloti 2016 | Emanuele Zonzini

News 2015 | Mugello II

News 2015 | Misano Adriatico

News 2015 | Vallelunga II

News 2015 | Monza

News 2015 | Imola

Piloti | Alex Frassineti

News 2015 | Vallelunga

News 2012 | Vallelunga

News

News 2014 | Misano Adriatico

News 2014 | Monza I

News 2014 | Mugello

News 2014 | Paul Ricard

News 2014 | Vallelunga

News 2014 | Imola

News 2014 | Monza II

News 2013 | Monza

News 2014 | 6 Ore di Roma

News 2013 | Vallelunga

News 2013 | Imola I

News 2013 | Imola II

News 2012 | Mugello

News 2013 | Red Bull Ring

News 2013 | Misano Adriatico

News 2013 | Mugello

News 2012 | 6 Ore di Roma

Piloti | Johan Kristoffersson

News 2012 | Monza

News 2012 | Misano Adriatico

News 2012 | Mugello

News - I

News 2012 | Red Bull Ring

News 2012 | Imola

Piloti | Andrea Sonvico

Piloti | Christian Montanari

Piloti | Thomas Schöffler

Piloti | Andrea Amici

News - II

Piloti 2015 | Dindo Capello

News 2015 | Mugello
modulo stampa invia

Ancora una R8 LMS ultra sul podio, ma l'appuntamento con la vittoria sfuma


• Al Mugello secondo posto per Andrea Amici e Marco Mapelli
• Prendono punti preziosi Dindo Capello ed Emanuele Zonzini, quarti


La trasferta al Mugello è stata complessivamento la migliore finora della stagione tricolore GT per i colori Audi, con il secondo posto ottenuto sabato da Capello e Zonzini corroborato oggi dal secondo posto di Amici e Mapelli e dal quarto dei compagni di marca. Ma resta nell'aria qualche rimpianto: il distacco complessivo in pista delle due R8 LMS ultra dai vincitori (ieri la Porsche di Vito Postiglione e Vincenzo Donativi, oggi la BMW di Stefano Comandini ed Andrea Gagliardini) è solo di un secondo e mezzo, e considerando che entrambe le vetture non hanno, specie oggi, girato in condizioni ideali per problemi di assetto ed elettronica (rispettivamente Capello-Zonzini e Amici-Mapelli) viene da pensare che il primo successo del 2015 per Audi Sport Italia sia sfuggito veramente di poco.

Per metà gara oggi ha comandato la classifica Zonzini, partito in pole position (la prima per Audi quest'anno) e inizialmente davanti a Mapelli. Ma dal quinto giro in poi il brianzolo accusava problemi di misfire e doveva cedere terreno dapprima alla McLaren di Tomas Biagi e poi alla Z4 di Gagliardini. Al cambio pilota si avviava per primo il sammarinese Zonzini, ma il primo posto restava in mani Audi grazie a Mapelli, che si fermava dopo i rivali diretti per cedere il volante ad Amici. Il laziale rientrava in pista davanti alla BMW di Comandini ed alla R8 LMS ultra di Capello, ed iniziava una splendida corsa contro gli avversari e... l'elettronica che a tratti tagliava potenza al suo dieci cilindri. Con una grande prova di temperamento riusciva a tenere il primo posto fino al ventesimo giro, quando sul rettilineo dei box la Z4 andava in testa per restarci nonostante un recupero finale del pilota laziale di Audi Sport Italia. Capello concludeva terzo al traguardo ma scivolava al quarto posto per una penalità durante il pit-stop che mandava a podio i nuovi leader del campionato Alex Frassineti e Matteo Beretta. Il Mugello ha accorciato la classifica generale: i quattro piloti Audi ora sono appaiati al sesto posto con 52 punti a testa, con 19 da recuperarne ai leader della 458 Italia del Team Ombra.


HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra n.6):
"Sono soddisfatto della posizione finale, sia perché è arrivata nonostante i dieci secondi di handicap sia perchè segue il secondo posto di ieri, ma stavolta non sono soddisfatto della macchina. Praticamente dal primo giro del mio turno ho visto che il posteriore tendeva a coricarsi molto, rendendo la vettura difficile da guidare specie su una pista come questa che ha molti tratti impegnativi. La sensazione è che si sia ripresentato un problema che avevamo avuto in prove libere venerdì e che dobbiamo risolvere per le prossime gare per poter cercare finalmente la prima vittoria".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra n.6): "Era cominciata bene: anche se abbiamo ripetuto due volte la partenza lanciata ho conservato comunque la mia prima posizione in griglia e mantenuto il comando fino al cambio pilota. All'inizio la vettura andava bene, ma a due o tre giri dalla fine del mio turno sono venuti fuori dei problemi di assetto che poi hanno fatto sudare Dindo per arrivare fino al traguardo senza perdere posizioni. Alla prima curva delle Arrabbiate ho rischiato di perdere la macchina e finire la gara lì, è andata bene ma il rischio è stato grosso, invece abbiamo preso buoni punti per la classifica". 
ANDREA AMICI (pilota Audi R8 LMS ultra n.7): "Un secondo posto così sudato come quello di oggi faccio fatica a ricordarmelo; è stato bello riuscire a stare al comando per qualche giro ma purtroppo pur stringendo i denti e prendendo anche dei rischi nei doppiaggi coi problemi di misfire che continuiamo ad avere non c'era modo di tenere dietro la BMW che poi ha vinto. Peccato perché quando l'elettronica ci dava tregua sono riuscito a fare dei buoni tempi ed anche a riavvicinare la Z4. Certo pensando che in queste condizioni siamo riusciti ad arrivare vicino ai vincitori lascia qualche rimpianto per qualche risultato in più che Marco ed io avremmo potuto ottenere qui e in altre gare".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.7): "Purtroppo coi problemi di elettronica che da Imola non ci abbandonano la vita in pista non è proprio facile. Fai magari due, tre giri senza che si presentino e riesci a guidare, io ho fatto anche il quarto miglior giro della gara, ma poi salta fuori il misfire e come successo a me quando ti attaccano la McLaren o la BMW puoi fare poco. Non vedo l'ora che salti fuori una soluzione definitiva per poter concretizzare il nostro potenziale e ringrazio Andrea che ha fatto un turno di sofferenza mettendo la firma sul nostro primo secondo posto della stagione".


GARA DUE
1. Gagliardini/Comandini (BMW) 26 giri in 49'56.697, m. 163,824 km/h
2. MAPELLI/AMICI (AUDI) 4.964
3. Frassineti/Beretta(Ferrari)8.947
4. CAPELLO/ZONZINI (AUDI) 9.116
5. Wright/Mora (Mercedes) 26.016
6. Gattuso/Casè (Ferrari) 31.489

CLASSIFICA  DOPO OTTO GARE DISPUTATE
(punti) [posizione precedente] 
1. Frassineti/Beretta (71) [3] 
2. Gattuso/Casè (70) [1]
3. Berton/Schirò (65) [1]
4.Postiglione/Donativi (63) [2]
5. Bortolotti/Viberti (61) [5]
6. AMICI/MAPELLI (52) [7]
6. CAPELLO/ZONZINI (52) [6]

Scarperia e San Piero (FI), 12 luglio 2015 


Per Dindo Capello ed Emanuele Zonzini podio sabato e... rivincita domenica in GT3

• Al Mugello per l'accoppiata Audi un altro secondo posto, come a Imola
• Il settimo posto non premia la grinta di Marco Mapelli ed Andrea Amici


Una giornata iniziata al meglio per l'Audi di Dindo Capello ed Emanuele Zonzini, con la prima pole 2015 del giovane sammarinese, si è poi conclusa positivamente quasi al tramonto per il duo della R8 LMS ultra numero 6 col secondo podio della stagione GT3. Ad inizio gara Capello era sceso in ottava posizione dopo essere partito quinto in griglia, ma l'astigiano impiegava poco a trovare un buon passo per recuperare terreno, mentre davanti a lui un discreto numero di avversari commetteva errori o li subiva, così Capello al quinto passaggio risaliva al quarto posto e da allora in poi manteneva un ritmo all'altezza dei leader, i piloti Ferrari leader del campionato Stefano Gattuso e Niccolò Schirò. Quando poi, proprio prima del cambio pilota, interveniva anche la safety car, Capello cedeva il volante al compagno Zonzini, che teneva anche il comando prima di cederlo alla Porsche di Vito Postiglione e Vincenzo Donativi, che una volta in testa però sentiva il fiato sul collo fino al traguardo, che i duellanti tagliavano con un distacco di soli 0.676. Domattina la sfida continuerà con una immediata possibilità di rivincita, visto che Zonzini partirà in pole proprio accanto alla Porsche di Postiglione.


Andrea Amici e Marco Mapelli avevano preso il via in seconda fila, col laziale all'inizio miglior pilota Audi Sport Italia in sesta posizione. Ma problemi di misfire gli impedivano di resistere al gran numero di avversari che lo volevano scavalcare con le buone o con le cattive, e man mano Amici scivolava verso la parte bassa della Top10. L'entrata in pista della safety car era però favorevole alla R8 LMS ultra numero 7, che recuperava terreno rispetto agli avversari e il compagno di colori Mapelli al momento in cui la gara riprendeva a pieno regime al tredicesimo passaggio era quarto dietro al compagno Zonzini, al futuro vincitore Postiglione ed alla Corvette di Marcello Puglisi. Con sul capo la spada di Damocle del misfire il brianzolo aveva fretta di passare la vettura americana ed il tentativo al quattordicesimo giro comportava un contatto in cui Puglisi aveva la peggio e Mapelli riceveva un drive-through. Fermatosi al diciassettesimo passaggio scendeva al dodicesimo posto e nel finale sfogava la propria grinta recuperando cinque posizioni, per salutare la bandiera a scacchi settimo.


HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra n.6):
"Il podio per noi sta diventando una bella abitudine. Chissà che malgrado i dieci secondi di handicap che avremo domani mattina non si riesca a migliorare di un altro gradino, partendo dalla pole grazie ad Emanuele. Oggi l'inizio della corsa non era stato favorevole perché al via specie con chi era in seconda fila si è creato qualche malinteso ed ho perso un paio di posizioni rispetto alla griglia. Da lì in poi ero contento della macchina che era abbastanza costante, avevamo un po' di sottosterzo nel lento e un po' di sovrasterzo nelle curve lunghe, tipo la San Donato, ma in generale vedevo che i miei crono erano competitivi rispetto alle Ferrari che erano al comando e mi seguivano ed alla Lamborghini di Babini. La safety-car l'abbiamo gestita bene, ma forse avremmo potuto puntare al podio anche senza".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra n.6): "Bella giornata oggi, col podio dopo la mia prima pole della stagione, non c'è che dire. I giri con le bandiere gialle da un lato ci hanno aiutato, ma dall'altro essendo vicino alla safety car ho raccolto molti detriti e le mie gomme avevano bisogno di tornare in condizioni di aderenza ideali, quindi quando è stata data bandiera verde non ho potuto replicare più di tanto alla Porsche di Vito Postiglione perché avrei rischiato di fare un errore e sprecare tutto. Poi con le gomme tornate a posto mi sono messo a girare nei tempi della Porsche ed abbiamo finito molto vicini, e coi punti di oggi pomeriggio abbiamo recuperato anche qualcosina in campionato, visto che molti tra i primi hanno preso pochi punti". 
ANDREA AMICI (pilota Audi R8 LMS ultra n.7): "Purtroppo anche oggi pomeriggio tranne per un giro ho avuto problemi di misfire al motore, e senza avere più di tanto spunto mi sono trovato in difficoltà, specie nei rettilinei, nel reagire agli attacchi degli avversari. Verso la fine del mio turno per fortuna insieme al muretto del box abbiamo fatto un buon lavoro di tattica ed abbiamo azzeccato veramente il momento buono per rientrare e fare il cambio pilota. Peccato che anche Marco a sua volta abbia avuto dei problemi prima col misfire e poi col contatto che ha provocato il drive-through.".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.7): "La safety car ci aveva dato una mano ad avvicinare la zona podio, purtroppo a parte un paio di giri il problema di elettronica è tornato a farci compagnia e forse mi ha messo fretta nel cercare di passare la Corvette in una zona della pista favorevole alla mia R8, visto che sul rettilineo avremmo avuto poche chance. Quindi ho cercato di affrettare i tempi per passare Puglisi ed ho fatto un errore. Purtroppo dopo il drive-through il podio non era più un obiettivo alla nostra portata, ma almeno ho fatto un bel po' di sorpassi nel finale di gara, anche tre in un giro!".


GARA UNO
1.Postiglione/Donativi (Porsche) 26 giri in 50'56.808, media 160,602 km/h
2. CAPELLO/ZONZINI (AUDI) 0.676
3. Frassineti/Beretta(Ferrari)17.604
4. Mora/Wright (Mercedes) 20.994
5. Gattuso/Casè (Ferrari) 21.934
6. Calamia/Camathias(Porsche)22.267
7. MAPELLI/AMICI (AUDI) 22.741 


CLASSIFICA  DOPO SETTE GARE DISPUTATE
(punti) [posizione precedente] 
1. Gattuso/Casè (65) [2] 
1. Schirò/Berton (65) [1]
2. Postiglione/Donativi (61) [5]
3. Frassineti/Beretta (59) [4]
3. Bortolotti/Viberti (59) [3]
4. CAPELLO/ZONZINI (44) [8]
5. Venturi/Lucchini (39) [6]
6. MAPELLI/AMICI (37) [7]


Scarperia e San Piero (FI), 11 luglio 2015 

 


Al Mugello è Audi il terzo tempo nelle libere, malgrado un venerdì di imprevisti

•   Al mattino, nella sessione più veloce, Mapelli e Amici chiudono la Top3
•   Capello e Zonzini sono i migliori di Audi nel caldo del pomeriggio
•   Diretta domani pomeriggio dalle 17:50 su AutomotoTV e in streaming


Si è visto molto equilibrio in pista oggi nelle prove libere del Mugello, il giro di boa della stagione del GT Italiano. Miglior tempo assoluto per una Porsche, quella di Vito Postiglione, ma tra i più veloci si sono inseriti a turno modelli Ferrari, Lamborghini, BMW ed Audi, che ha ottenuto al mattino (in quello che si è rivelato il turno più veloce) il terzo tempo con Marco Mapelli. La prima sessione di prove libere è finita anticipatamente con la bandiera rossa per un incidente che poco dopo metà turno alla Esse Biondetti ha coinvolto la Ferrari GT3 (vincitrice a Imola) di Luigi Lucchini e la Lamborghini GTCup di Riccardo Bianco. Questo ha comportato sia per Dindo Capello sia per Andrea Amici non riuscire a completare nemmeno un giro lanciato. Prima dell'interruzione il miglior tempo era stato quello della Porsche di Postiglione (1'49.043). Terzo Mapelli (1'49.755) e sesto Emanuele Zonzini (1'50.089), un buon risultato specie se si considera che il brianzolo a tratti aveva accusato problemi di misfire. Mapelli aveva anche strappato un 1'49.120 che veniva però cancellato per essere transitato oltre l'area consentita, proprio come avvenuto in un'altra ventina di occasioni ad altri piloti nel corso della sessione del mattino e poi ancora al pomeriggio.
Il secondo turno iniziava con al volante delle R8 Capello ed Amici uno vicino all'altro come tempi (rispettivamente 1'50.512 e 1'50.688), ma entrambi lamentavano sottosterzo, oltre a dover fronteggiare un problema ad una sospensione l'astigiano ed ancora misfire il laziale. Negli ultimi quindici minuti della sessione Zonzini e Mapelli prendevano il volante e il sammarinese (1'50.548) limava tre centesimi al tempo del compagno di marca ed un decimo al compagno di vettura concludendo undicesimo e miglior uomo Audi in una sessione in cui i tempi del mattino per il maggior caldo e la pista più lenta restavano imbattuti. Il miglior tempo, della 458 Italia di Gigi Ferrara (1'49.892), rappresentava il quinto tempo della giornata, coi crono combinati.
La gara di domani pomeriggo sarà trasmessa in diretta streaming sul sito internet di ACI Sport e via satellite su AutomotoTV (canale 148 di Sky) alle 17:50.
 
Scarperia e San Piero (FI), 10 luglio 2015

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960