;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
Archivio Gt

Piloti 2018 | Bar Baruch

News 2018 | Mugello II

News 2018 | Monza

Piloti | Marcel Fässler

News 2018 | Mugello

News 2018 | Paul Ricard

Piloti | Jamie Green

News 2018 | Vallelunga

Piloti | Benoît Tréluyer

News 2017 | Mugello II

News 2018 | Imola

News 2017 | Imola II

News 2017 | Vallelunga

News 2018 | Misano

News 2017 | Mugello

News 2017 | Imola

News 2017 | Monza

News 2017 | Misano

Brochure GT3 English-text

Brochure GT3 testo italiano

News 2016 | Imola II

News 2016 | Mugello II

News 2016 | Mugello

News 2016 | Vallelunga

News 2016 | Imola

News 2016 | Misano

Piloti | Vittorio Ghirelli

News 2016 | Monza

Piloti 2016 | Filipe Albuquerque

Piloti | Davide Di Benedetto

Piloti | Michele Merendino

Audi R8 LMS ultra

Piloti 2016 | Marco Mapelli

News 2015 | Mugello

Piloti 2016 | Matias Russo

Piloti 2016 | Laurens Vanthoor

Piloti 2016 | Emanuele Zonzini

News 2015 | Mugello II

News 2015 | Misano Adriatico

News 2015 | Vallelunga II

News 2015 | Monza

News 2015 | Imola

Piloti | Alex Frassineti

News 2015 | Vallelunga

News 2012 | Vallelunga

News

News 2014 | Misano Adriatico

News 2014 | Monza I

News 2014 | Mugello

News 2014 | Paul Ricard

News 2014 | Vallelunga

News 2014 | Imola

News 2014 | Monza II

News 2013 | Monza

News 2014 | 6 Ore di Roma

News 2013 | Vallelunga

News 2013 | Imola I

News 2013 | Imola II

News 2012 | Mugello

News 2013 | Red Bull Ring

News 2013 | Misano Adriatico

News 2013 | Mugello

News 2012 | 6 Ore di Roma

Piloti | Johan Kristoffersson

News 2012 | Monza

News 2012 | Misano Adriatico

News 2012 | Mugello

News - I

News 2012 | Red Bull Ring

News 2012 | Imola

Piloti | Andrea Sonvico

Piloti | Christian Montanari

Piloti | Thomas Schöffler

Piloti | Andrea Amici

News - II

Piloti 2015 | Dindo Capello

News 2014 | Monza II
modulo stampa invia

NON BASTANO QUATTORDICI GARE PER DECIDERE I VINCITORI DEL GT: SUB-JUDICE IL DESTINO DI MARCO MAPELLI E THOMAS SCHOEFFLER DOPO MONZA


•  La coppia Audi seconda in pista è penalizzata a sorpresa nel dopogara 
•  Dindo Capello ed Emanuele Zonzini settimi, dopo un drive-through

In pista oggi a Monza il duello era tra l'Audi di Marco Mapelli e Thomas Schoeffler e la Ferrari di Raffaele Giammaria e di Lorenzo Casè. A pari punti prima della gara finale, tra loro l'avrebbe spuntata chi riusciva a finire davanti: la 458 Italia ci è riuscita solo sette giri su ventisette nella corsa vinta dalla Camaro di Tomas Enge e Francesco Sini. La R8 LMS ultra di Mapelli ha tagliato il traguardo seconda, ma con Giammaria, giunto terzo, la sfida è sfociata in un contatto proprio in zona Cesarini: alla variante della Roggia la Ferrari ha tamponato un'Audi sempre più in difficoltà a contenere il rivale alle sue spalle ed a motori spenti i commissari sportivi hanno sorprendentemente deciso trattarsi di ostruzione da parte del brianzolo. Audi Sport Italia ha interposto immediato appello perché convinta che si sia trattato di un incidente di gara, tutt'altro che infrequente quando in ballo c'è una lotta al centesimo. Alla Ferrari sarebbe stato sufficiente concludere in scia all'Audi, che aveva da aggiungere 1"254 al tempo finale in pista per aver anticipato il rientro in gara, dopo che Mapelli aveva rilevato Schoeffler. Il tedesco aveva chiuso quarto il suo turno dopo aver perso tempo nella scia dell'altra 458 Italia di Gigi Ferrara. L'altra Ferrari ancora in lizza per il titolo (ma penalizzata al contrario di Mapelli e Schoeffler da 15" di handicap aggiuntivo da scontare al pit-stop) quella di Alessandro Balzan e Nicola Benucci, al sesto passaggio era coinvolta in un contatto con Dindo Capello, che riceveva per l'episodio un drive-through immediato mettendo fine alle ambizioni di podio sue e del compagno di colori Emanuele Zonzini.

HANNO DETTO:
EMILIO RADAELLI (Team Chef Audi Sport Italia): "Da monzese mi sarebbe piaciuto poter festeggiare qui insieme ad un altro brianzolo come Marco Mapelli ed a Thomas Schoeffler il secondo titolo GT. Non posso che essere contento del grande impegno messo da tutti per arrivare al massimo risultato. Con un risultato sub-judice, purtroppo, non possiamo sapere chi il massimo risultato lo ha davvero ottenuto. Abbiamo fatto appello al provvedimento che è stato preso contro Mapelli perché siamo convinti di avere degli argomenti da portare a nostro favore. Oggi non abbiamo vinto, oggi non abbiamo perso e pensiamo che più lontano dalla pressione della giornata di gara di oggi, a freddo, saranno esaminati tutti i fattori ed arriverà un parere sereno".
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Alla partenza era andato tutto per il meglio, al Curvone avevo dato spazio a Thomas che era in lotta per il campionato, poi le cose si sono complicate quando sono usciti la Ferrari che ha vinto ieri e la Porsche di Pezzucchi: io ho dovuto praticamente fermarmi e mi hanno riagganciato sia Casè che Benucci che erano più staccati. Purtroppo nella concitazione con Benucci è stato impossibile evitare il contatto e il mio turno è finito poco dopo il drive-through per la toccata".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Dopo il drive-through che ha ricevuto Dindo nel suo turno mi sono trovato a fare l'ultima gara della stagione un po' da "solitario", tranne nel finale quando ho raggiunto un gruppone di GT Cup che stavano lottando accanitamente tra loro, per cui me ne sono tenuto a distanza... Peccato per la penalità perché la macchina andava bene, avremmo potuto dire la nostra per il podio stamattina".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Un finale da restare senza fiato, quello di oggi. I nostri rivali diretti ci hanno fatto un regalo ritardando il pit-stop di un giro rispetto a noi, così ho potuto rientrare in pista davanti a Giammaria e dato che in quest'ultima gara arrivare davanti all'altro voleva dire vincere il campionato ho chiesto alla mia Audi tutto quello che aveva e anche di più. Mi ha assistito benissimo, tanto è vero che ho fatto il mio giro migliore al ventitreesimo giro, ad appena quattro dalla fine. Negli ultimi due giri però ho potuto solo giocare in difesa, il top della performance l'avevo già spremuto. Giammaria mi ha affiancato all'esterno, io ho dovuto fare la traiettoria che mi consentisse di mettere dentro il muso e non tagliare la chicane e la Ferrari mi ha urtato da dietro".
THOMAS SCHÖFFLER (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "E' stato un finale davvero difficile. Al via Dindo mi ha dato spazio e speravo di poter spingere subito perché la macchina andava molto bene, ma una volta agganciata la 458 di Gigi Ferrara lui ha cominciato a chiudermi anche se ero più veloce in curva ed alla fine del turno ho anche dato spazio a Dindo (prima che dovesse fermarsi per il drive-through) sperando che potesse andare avanti lui e spingere più forte di quanto potessi fare io senza rischiare di fare errori e compromettere una stagione davvero bellissima".

Monza, 26 ottobre 2014

GARA DUE 
1. Enge-Sini (Chevrolet) 27 giri in 50'49.735
2.* Case'-Giammaria (Ferrari) +15.547
3.* SCHÖFFLER-MAPELLI (AUDI) +17.919
4. Carboni-Beretta (Porsche) +18.814
5. Ferrara-Magli (Ferrari) +31.723
(..)
7. CAPELLO-ZONZINI (AUDI) +40.676
* = RISULTATO SUB-JUDICE

IL CAMPIONATO DOPO 14 GARE DISPUTATE:
1.*Giammaria-Case' 131 punti
3.*MAPELLI-SCHÖFFLER 128 p.
5. Benucci 113 p.
6. Balzan 98 p.
7. Ferrara 89 p.
* = CLASSIFICA SUB-JUDICE


MARCO MAPELLI E THOMAS SCHOEFFLER VANNO ALLA GARA DECISIVA DEL GT ITALIANO A MONZA SOLI DAVANTI A TUTTI

•  La coppia Audi Sport Italia, quarta, precede i rivali diretti delle Ferrari 
•  Dindo Capello ed Emanuele Zonzini partiranno in seconda fila domani

Oggi gli alfieri Audi Marco Mapelli e Thomas Schoeffler, partiti in prima fila nella penultima corsa valida per il Campionato Italiano GT 2014, non avevano occhi che per una Ferrari: non quella di Alessandro Balzan e Nicola Benucci in testa nella prima parte di gara (anche se ancora in corsa per il titolo per la matematica), né quella Alex Frassineti e Stefano Costantini che ha prevalso alla fine, ma per la 458 Italia numero 27 di Raffaele Giammaria e di Lorenzo Casé, che prima di Monza erano con loro appaiati al comando della classifica generale con 111 punti ciascuno. Mapelli ha messo solide basi per precedere i rivali già in qualifica, col secondo posto dietro a Balzan e proprio davanti a Giammaria. In gara il veloce pilota brianzolo è partito bene alle spalle del veneto ed ha poi controllato il diretto rivale laziale fino al sedicesimo passaggio, quando ha ceduto il volante al giovane tedesco. Gli handicap-tempo da scontare al cambio-pilota per i buoni risultati di Imola hanno poi costretto Schoeffler a rientrare in pista al quarto posto ma ancora davanti a Casè, e decimo dopo decimo ha staccato il rivale, che nel finale è stato superato anche dalla Chevrolet Camaro del ceco Tomas Enge.

Ora la coppia italo-tedesca precede i rivali di tre punti nel computo totale, è alla pari considerando i due scarti previsti dal regolamento ed in vantaggio se dovessero finire a pari punti, avendo vinto due corse contro una. Domani Schoeffler partirà in terza fila, le Ferrari di Casé e Benucci due file dietro: l'unica tattica valida sarà precedere i rivali sempre e comunque, mentre potrebbero essere loro di aiuto i compagni di squadra dei quattro anelli Dindo Capello ed Emanuele Zonzini, che partiranno più avanti, in seconda fila. Oggi ancora una volta sono stati coinvolti in episodi di cronaca sportiva, col sammarinese rimasto senza cofano anteriore dopo una collisione al sesto giro e l'astigiano bandiera-Audi alla fine ottavo sotto la bandiera a scacchi.

HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Purtroppo il risultato di oggi è stato condizionato dalla situazione anomala perché, dovendo guidare senza il cofano anteriore dopo il problema che ha avuto Emanuele, mi sono trovato con le gomme anteriori veramente molto fredde e pilotando in queste condizioni ovviamente non mi era possibile spingere più di tanto. In compenso domani partirò in seconda fila e spero di rifarmi, anche perché il mio tempo in qualifica di stamattina è stato il migliore di sempre di una Audi GT3, quindi spero di partire da lì per finire la stagione in bellezza".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Al via ho guadagnato una posizione rispetto alla griglia e ho cominciato a lottare con la Porsche di Beretta per l'ottavo posto. Alla Roggia io ero a destra e lui mi ha passato a sinistra, solo che invece di fare la sua traiettoria quando ormai era davanti non mi ha dato spazio e spinto verso l'erba, così la macchina è partita ed è andata finire proprio contro la 997. Si è staccato il cofano di netto, per fortuna non si è rotto alcun sistema vitale della macchina ed ho potuto almeno proseguire per cercare di prendere qualche punticino".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "La macchina in prove ufficiali ed in gara era molto ben bilanciata e mi ha permesso di fare un bel duello col nostro rivale diretto Giammaria. La Ferrari è stata pericolosa per un momento solo all'undicesimo giro, quando per un attimo sono andato a limitatore alla Roggia e si è fatta sotto, ma a parte quel momento riuscivo a controllarla. Oggi spero di aver ringraziato a dovere i miei tifosi restando davanti alla Ferrari per tutti e sedici i giri. Poi Thomas ha chiuso in bellezza davanti a Casé, co-driver di Giammaria e ora siamo qui ad aspettare il gran finale consapevoli di aver fatto il massimo".
THOMAS SCHÖFFLER (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Sono molto contento della mia gara di oggi, Marco è stato bravissimo e non solo mi ha dato modo di continuare a stare davanti alla Ferrari che è la nostra rivale numero uno, ma avrei anche potuto andare a podio e riprendere l'altra 458 Italia di Benucci, se il muretto dei box non avesse deciso che era molto meglio per noi partire nella gara decisiva di domani senza i venti secondi di handicap-tempo, piuttosto che prendere qualche punticino".

Monza, 25 ottobre

GARA UNO 
1. Frassineti-Costantini (Ferrari) 27 giri in 50'39.267
2. Pezzucchi (Porsche) +8.439
3. Balzan-Benucci (Ferrari) +9.307
4. MAPELLI-SCHÖFFLER (AUDI) +12.878
5. Sini-Enge (Chevrolet) +13.773
(..)
8. ZONZINI-CAPELLO (AUDI) +31.673

IL CAMPIONATO DOPO TREDICI CORSE DISPUTATE:
1. MAPELLI-SCHÖFFLER 119 punti
3. Giammaria-Case' 116 p.
4. Benucci 110 p.
5. Balzan 95 p.
6. Ferrara 82 p.



A MONZA I PILOTI AUDI SPORT ITALIA SI SONO "SCALDATI" PER IL GRAN FINALE GT3

  Marco Mapelli e Thomas Schoeffler pronti a difendere il primo posto
•  Dindo Capello ed Emanuele Zonzini puntano a concludere in bellezza

Lo "scudetto" del Campionato Italiano Gran Turismo per tradizione si assegna a Monza, e le cronache dimostrano che fino all'ultima gara a regnare sovrana è sempre l'incertezza. Bisogna risalire alla stagione 2010 per trovare un titolo GT3 assegnato con una corsa di anticipo. Quest'anno la tradizione probabilmente sarà confermata, viste le premesse: i piloti di Audi Sport Italia Marco Mapelli e Thomas Schoeffler ed i piloti della Ferrari 458 Italia Raffaele Giammaria e Lorenzo Casè si presentano alla trasferta decisiva appaiati al vertice con 111 punti ciascuno. Nel gioco degli scarti (due gare su quattordici risultati) i due piloti della Scuderia Baldini hanno un vantaggio di tre punti sulla coppia che guida la R8 LMS ultra numero 6, mentre il duo tedesco-brianzolo è in vantaggio per quanto riguarda le vittorie (due a una) che sarebbero determinanti se i quattro dovessero mai terminare... a pari punti. I contendenti si affronteranno alla pari anche nell'handicap-tempo da scontare al cambio-pilota di sabato pomeriggio: quindici secondi a testa. Tutto da seguire quindi, il fine settimana di Monza. Per l'esito del duello forse saranno determinanti "gli altri": a cominciare dai portacolori Audi Dindo Capello ed Emanuele Zonzini che vogliono concludere in bellezza la stagione, per continuare con due coppie Ferrari in grande evidenza nelle ultime gare: Ferrara-Magli e Balzan-Benucci, con quest'ultimo ancora aritmeticamente in lizza per il titolo.

Oggi nei due turni di prove libere svoltisi in condizioni ambientali quasi ideali ha prevalso (proprio come curiosamente era successo anche nel precedente weekend nel Parco a giugno) la 458 Italia di Giammaria e Casè: 1'48.527 il miglior tempo della giornata ottenuto al pomeriggio. I piloti della Ferrari numero 27, così come la Porsche di Stefano Pezzucchi e l'altra 458 Italia di Gigi Ferrara sono stati tra i non molti equipaggi a fare meglio nel pomeriggio. Tra quelli che hanno fatto meglio al mattino le due Audi: Mapelli ha ottenuto il quinto tempo della sessione ed il settimo complessivo con 1'49.462, mentre Zonzini (autore di una pole qui in giugno) con 1'49.845 il settimo tempo, nonché il nono miglior crono dei due turni combinati. Su un tracciato dove tornavano per la terza volta in questa stagione, i piloti dei quattro anelli non hanno avuto timore a provare ulteriori piccoli interventi di messa a punto, approfittandone per "scaldarsi" a dovere per le giornate al calor bianco di domani e domenica.

Monza, 24 ottobre 2014.
 
PROVE LIBERE
1. Giammaria (Ferrari) 1'48.527
2. Pezzucchi (Porsche) 1'48.627
3. Balzan (Ferrari) 1'48.989
4. Frassineti (Ferrari) 1'49.030
5. Ferrara (Ferrari) 1'49.546
(..)
7. MAPELLI (AUDI) 1'49.462
(..)
9. ZONZINI (AUDI) 1'49.845


IL CAMPIONATO DOPO DODICI CORSE DISPUTATE:
1. MAPELLI-SCHÖFFLER 111 punti
1. Giammaria- Case' 111 p.
5. Benucci 98 p.
6. Lucchini 84 p.
7. Balzan 83 p.
8. Ferrara 78 p.

- END -

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960