;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
Archivio Gt

Piloti 2018 | Bar Baruch

News 2018 | Mugello II

News 2018 | Monza

Piloti | Marcel Fässler

News 2018 | Mugello

News 2018 | Paul Ricard

Piloti | Jamie Green

News 2018 | Vallelunga

Piloti | Benoît Tréluyer

News 2017 | Mugello II

News 2018 | Imola

News 2017 | Imola II

News 2017 | Vallelunga

News 2018 | Misano

News 2017 | Mugello

News 2017 | Imola

News 2017 | Monza

News 2017 | Misano

Brochure GT3 English-text

Brochure GT3 testo italiano

News 2016 | Imola II

News 2016 | Mugello II

News 2016 | Mugello

News 2016 | Vallelunga

News 2016 | Imola

News 2016 | Misano

Piloti | Vittorio Ghirelli

News 2016 | Monza

Piloti 2016 | Filipe Albuquerque

Piloti | Davide Di Benedetto

Piloti | Michele Merendino

Audi R8 LMS ultra

Piloti 2016 | Marco Mapelli

News 2015 | Mugello

Piloti 2016 | Matias Russo

Piloti 2016 | Laurens Vanthoor

Piloti 2016 | Emanuele Zonzini

News 2015 | Mugello II

News 2015 | Misano Adriatico

News 2015 | Vallelunga II

News 2015 | Monza

News 2015 | Imola

Piloti | Alex Frassineti

News 2015 | Vallelunga

News 2012 | Vallelunga

News

News 2014 | Misano Adriatico

News 2014 | Monza I

News 2014 | Mugello

News 2014 | Paul Ricard

News 2014 | Vallelunga

News 2014 | Imola

News 2014 | Monza II

News 2013 | Monza

News 2014 | 6 Ore di Roma

News 2013 | Vallelunga

News 2013 | Imola I

News 2013 | Imola II

News 2012 | Mugello

News 2013 | Red Bull Ring

News 2013 | Misano Adriatico

News 2013 | Mugello

News 2012 | 6 Ore di Roma

Piloti | Johan Kristoffersson

News 2012 | Monza

News 2012 | Misano Adriatico

News 2012 | Mugello

News - I

News 2012 | Red Bull Ring

News 2012 | Imola

Piloti | Andrea Sonvico

Piloti | Christian Montanari

Piloti | Thomas Schöffler

Piloti | Andrea Amici

News - II

Piloti 2015 | Dindo Capello

News 2014 | Mugello
modulo stampa invia

DOPO IL POSITIVO FINE SETTIMANA DEL MUGELLO SEMPRE PIU' IN CORSA PER IL TITOLO MARCO MAPELLI E THOMAS SCHOEFFLER
•   I piloti Audi Sport Italia leader del campionato sono quarti in gara due
•   La jella non ne vuol sapere di dare un po' di respiro a Zonzini e Capello

Al contrario di ieri, quando si è fatto largo nel gruppo dopo il pit-stop, Marco Mapelli oggi iniziava in pole position la sesta corsa del GT tricolore. Il pilota brianzolo ha iniziato e finito al comando il suo turno: lui ed il compagno di colori Emanuele Zonzini aprivano e chiudevano un poker di vetture scatenate che comprendeva anche la Porsche Tonino Herbert Motorsport e la Ferrari della Scuderia Italia, tutti in marcia a ritmi elevati tra i saliscendi toscani. Mapelli ha chiuso in bellezza il suo fine settimana siglando il giro più veloce prima di cedere il volante a Thomas Schoeffler. Il giovane pilota tedesco doveva scontare i quindici secondi di handicap-tempo previsti per il successo del sabato, la loro seconda vittoria della stagione. Schoeffler ha fatto una gara giudiziosa terminando quarto, un risultato che assicura punti importanti per la classifica della coppia Audi N. 6. Quando il campionato ricomincerà a fine agosto al Paul Ricard dopo la pausa estiva, i portacolori dei quattro anelli non avranno il fardello di secondi da scontare al pit-stop del settimo round 2014, al contrario dei migliori equipaggi Ferrari che hanno dato oggi al Cavallino una doppietta casalinga.

Peraltro il risultato avrebbe potuto essere ben diverso e le Audi concludere con due vittorie in Toscana: dopo un eccellente turno di guida del sammarinese Zonzini, il suo compagno Capello ha preso il volante quando tutto filava secondo i piani per attaccare la leadership della 458 della Scuderia Italia (che poi ha vinto la corsa). Purtroppo la sfortuna si è fatta ancora viva con la R8 N. 5, dato che Capello non ha nemmeno fatto a tempo a mettere nel mirino il paraurti del campione italiano in carica Luigi Lucchini: al quindicesimo giro, prima che potesse avvicinare il leader, una Porsche della categoria GT Cup ha senza preavviso chiuso la porta all'astigiano mandando definitivamente la vettura di Audi Sport Italia nella sabbia. Purtroppo oltre a rovinare la giornata al tre volte vincitore di Le Mans, il doppiato ha anche messo in una posizione ancora peggiore in campionato lui e Zonzini. I due ora sono sedicesimi, con trentatre punti da recuperare ai compagni di colori Audi che guidano la lista.


Scarperia (FI), 13 luglio 2014


HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Faccio veramente fatica a trovare le parole giuste per dire quanto mi abbia fatto arrabbiare l'episodio di oggi. Dover tenere conto del traffico in pista è normale, ma quando è troppo è troppo: nelle curve precedenti a quella dove è poi avvenuto il contatto, la Porsche della classe GT Cup aveva zigzagato in un modo che ancora adesso trovo inspiegabile. Una cosa incredibile".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Oggi sono convinto che avremmo potuto vincere la nostra seconda gara della stagione, se Dindo non fosse stato fermato da un doppiato. Io penso di aver fatto una buona gara, ma anche oggi avevo ancora problemi in frenata; nell'ultima parte del mio stint ho alzato leggermente il ritmo, ma eravamo ancora assolutamente in corsa per la vittoria".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "La macchina oggi era buona come lo era stata ieri durante la nostra vittoria. Avevo un buon ritmo, ma nonostante tutto facevo molta attenzione a stare il più lontano possibile dai cordoli e dall'esterno della pista: volevo cercare di evitare il più possibile di stressare gomme e meccanica. Con i risultati di questo weekend siamo di nuovo in piena lotta per il titolo, è quello che volevamo qui al Mugello".
THOMAS SCHÖFFLER (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Non sono molto contento della mia gara oggi a dire la verità perché speravo di poter tenere un ritmo più alto e quindi di poter concludere ancora sul podio, ma facevo abbastanza fatica, specie in frenata. All'ultimo giro speravo di poter approfittare della lotta tra la Ferrari di Giammaria e la Porsche di Renauer, che sono anche arrivati molto vicini al contatto, ma alla fine non hanno fatto errori".



GARA DUE
1. Pier Guidi-Lucchini (Ferrari)
27 giri in 51'26.320
2. Giammaria-Casè (Ferrari) +7.144
3. Renauer-Bordeaux (Porsche) +7.315
4. MAPELLI-SCHÖFFLER (AUDI) +7.752
5. Donativi-Gagliardini (Porsche) +16.928
../...
NC CAPELLO-ZONZINI (AUDI) - 13 giri

IL CAMPIONATO DOPO SEI GARE DISPUTATE:
1. MAPELLI-SCHÖFFLER 59 punti
3. Giammaria-Casè 50 p.
5. Donativi-Gagliardini 49 p.
7. Carboni-Beretta 46 p.
9. Pier Guidi-Lucchini 37 p.
../..
16. CAPELLO-ZONZINI 26 p.


AL MUGELLO LA SECONDA VITTORIA DI MAPELLI E SCHOEFFLER  PORTA LA COPPIA AUDI IN VETTA AL GT ITALIANO
•   La rimonta del lombardo riporta davanti a tutti le R8 in Toscana dopo tre anni
•   Capello e Zonzini risalgono alle soglie del podio ma si fermano nel finale



Pronta risposta Audi alla trasferta incolore di Monza che aveva chiuso la primavera del GT Italiano: partiti in seconda fila, Marco Mapelli e Thomas Schoeffler hanno atteso la seconda parte di gara per scatenarsi ed attaccare il predominio delle Ferrari padrone di casa, al comando da quando la Lamborghini di Andrea Amici e Giacomo Barri in testa all'inizio ha avuto problemi. Dindo Capello ed Emanuele Zonzini a loro volta avevano la possibilità di prendere punti importanti, ma a cinque minuti dalla fine il sammarinese, mentre era in quarta posizione, è uscito alla curva del Correntaio, accusando un problema in frenata per la disavventura.
A inizio gara Schoeffler e Capello tenevano in scacco la Porsche dei piloti secondi in campionato Carboni-Beretta, lottando per la quinta posizione. La vettura di Stoccarda però al nono passaggio ha superato il giovanissimo tedesco, che ha poi dato strada anche a Capello. La prima delle due R8 LMS ultra ad effettuare il pit-stop era quella di Schoeffler, che cedeva il volante a Mapelli un giro prima che Capello passasse le consegne a Zonzini. I due si ritrovavano nell'ordine in classifica. Mapelli si scatenava in una bella rimonta sulle tre Ferrari che occupavano il podio, la migliore delle quali (quella di Magli-Ferrara) lontana una decina di secondi. Mapelli con sicurezza passava la 458 di Necchi-Frassineti per il terzo posto per poi agganciare i duellanti al comando Magli e Casè. Il pilota Audi sapeva che i due dovevano scontare oltre 3" di penalità per avere anticipato il rientro in pista a fine cambio-pilota: così Mapelli e Schoeffler bissavano la vittoria di Misano e riportavano in alto un'Audi in casa del Cavallino dopo tre anni malgrado siano stati preceduti sotto la bandiera a scacchi dalla Ferrari di Casè. Fuori dal podio le Porsche leader a Monza, ora i due dell'Audi sono primi in campionato dopo aver scavalcato i vecchi leader Gagliardini-Donativi di nove punti e domani partiranno in prima fila grazie alla pole di Mapelli. Anche più voglia di vincere di loro avranno però Capello e soprattutto Zonzini: il giovanissimo sammarinese ha recuperato benissimo nel suo turno di guida sulle Ferrari di testa. Nel finale era lui l'uomo Audi più veloce in pista: si è migliorato tre volte di seguito (1'50.459, 1'50.358 e 1'50.356) ma il ritmo non lo ha premiato perché è finito fuori alla curva del Correntaio, indicando poi nei freni che lo costringevano a pompare in frenata già da tempo il fattore scatenante.



Scarperia e S. Piero, 12 luglio 2014


GARA UNO
1. MAPELLI-SCHOEFFLER (AUDI) 27 giri in 51'34.469
2. Casè-Giammaria (Ferrari) +2.055
3. Magli-Ferrara (Ferrari) +3.258
4. Frassineti-Necchi (Ferrari) +21.203
5. Carboni-Beretta (Porsche) +24.502
R. CAPELLO-ZONZINI (AUDI)



HANNO DETTO:
DINDO CAPELLO (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Alla partenza ho mantenuto la posizione; all'inizio pensavo che la Porsche di Carboni fosse un avversario alla mia portata e contavo di attaccarlo, ma poi man mano passava il tempo le gomme, le posteriori specialmente, sono calate come grip, ed allora ho dovuto accontentarmi di superare Thomas che aveva anche più problemi di me da questo punto di vista".
EMANUELE ZONZINI (pilota Audi R8 LMS ultra N.5): "Al Correntaio purtroppo la macchina non ha frenato e mi sono trovato nella ghiaia senza poter far niente. Nel mio stint ho attaccato, ma le condizioni erano difficili perché in frenata per la maggior parte dei miei giri dovevo pompare; nonostante tutto ero riuscito a risalire fino al quarto posto e perdere questo piazzamento importante per il nostro campionato è una grande delusione".
MARCO MAPELLI (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "La penalità che hanno ricevuto tutti i tre migliori equipaggi Ferrari è stata un piccolo aiuto, ma non credo che si possa dire sia stata una vittoria fortunata perché noi abbiamo tirato il più possibile ed avevamo un buon ritmo, anche perché dopo il problema di pressione delle gomme del primo stint abbiamo rimediato. Piuttosto l'unico piccolo timore che avevo nel finale era forse di essere coinvolto dalla lotta tra le 458 di Casè e Magli che volevano entrambi prendere la bandiera a scacchi per primo".
THOMAS SCHÖFFLER (pilota Audi R8 LMS ultra N.6): "Sono veramente felice di questa vittoria, Marco ha fatto un bellissimo stint, io ho avuto quasi subito problemi con il grip e per fortuna li abbiamo risolti al pit-stop lavorando sulle pressioni delle gomme. Ringrazio lui e tutto il team Audi Sport Italia perché essere in testa al campionato è un bel feeling e ci daremo da fare per starci".  


È PARTITA COL PIEDE GIUSTO LA TERZA TAPPA DEL GT PER AUDI SPORT ITALIA
•   Il miglior tempo del venerdì è della R8 LMS ultra di Mapelli e Schöffler
•   Capello e Zonzini perfezionano la messa a punto per il fine settimana



Positivo il test un mese fa e positivo il venerdì dei piloti Audi Sport Italia al Mugello: peccato che la parte più intensa della trasferta in Toscana debba ancora arrivare... Scherzi a parte: anche le due sessioni del venerdì hanno fatto vedere un buon stato di forma dei piloti Audi e delle vetture. Le condizioni di caldo mite, che promette di risparmiare eccessivi stress ad uomini e mezzi, al contrario di quanto di solito avviene in questa data al Mugello, sembrano un buon viatico per un fine settimana importante, forse importantissimo della stagione Gran Turismo 2014. Marco Mapelli, autore del miglior tempo della giornata nella sessione del mattino, svoltasi in condizioni probabilmente analoghe a quelle delle qualifiche di domani, oltre ad essere ovviamente soddisfatto della performance segnalava solo un lieve sottosterzo in alcune situazioni, forse più indice di gomme che avevano già lavorato nella tappa precedente di Monza che di effettivo disagio. Il primo turno ha visto pressoché sempre al vertice la vettura numero 6 di Mapelli e Schoeffler, all'inizio seguita da presso da Zonzini e Capello. Il brianzolo si è portato subito davanti a tutti con un 1'49”2400 che poi ha limato di un paio di decimi dopo una rapida sosta al proprio box: 1'49.040 il tempo che nessuno ha saputo migliorare. Per il giovanissimo Emanuele Zonzini, che ha aperto le danze del weekend sull'altra R8 LMS ultra, il tempo migliore di 1'49.666 è venuto facilmente, al terzo passaggio. Ci sono voluti più di venti minuti alla Ferrari di Alessandro Pier Guidi (1'49.153) ed alla Lamborghini di Andrea Amici per scavalcare il giovane pilota proveniente dalla GP3, ma non Mapelli. Nella seconda parte della sessione sono subentrati rispettivamente Schoeffler e Capello, con l'astigiano contento per i tempi segnati, dell'ordine di 1'50” basso ottenuti con gomme che avevano effettuato ormai oltre una dozzina di giri al Mugello, oltre a quelli precedenti a Monza.
Il secondo turno ha invece visto venire a galla quelli che in Toscana ci si può attendere come i rivali più accreditati delle Audi (oltre alla Ferrari di Pier Guidi e Lucchini): l'altra 458 Italia di Raffaele Giammaria e Lorenzo Casé, col laziale autore del miglior tempo pomeridiano (1'49.313) e la Lambo di Andrea Amici e Giacomo Barri (1'49.585). Anche in questa sessione il miglior pilota Audi è stato Mapelli, quinto alla fine e stavolta solo per qualche minuto al vertice prima che il suo 1'49.907 venisse superato dapprima dal leader del campionato Andrea Gagliardini con la Porsche (1'49.893) e poi da Giammaria. Zonzini ha terminato ottavo (1'50.049). Capello e Schoeffler anche nel pomeriggio hanno preso il volante per secondi, lamentando la difficoltà di guidare gomme che, specie le posteriori, avevano ormai tantissimi chilometri all'attivo quando è giunto il loro turno. I due piloti dei quattro anelli in compenso domani metteranno le mani sulle gomme nuove prima dei loro compagni, visto che qualificheranno nella prima sessione la rispettiva vettura.


Scarperia (FI), 11 luglio 2014


RIEPILOGO PROVE LIBERE
1. MAPELLI/SCHÖFFLER (AUDI) 1'49.040
2. Pier Guidi/Lucchini (Ferrari) 1.49.153
3. Giammaria/Casè (FerrarI) 1'49.313
4. Amici/Barri (Lamborghini) 1.49.585
5. Gagliardini/Donativi (Porsche) 1'49.635
6. CAPELLO/ZONZINI (AUDI) 1'49.666
7. Ferrara/Magli (Ferrari) 1'49.773




AL MUGELLO GLI EQUIPAGGI AUDI INSEGUONO IL PRIMO "BIS" NEL GT ITALIANO
•   Le R8 LMS ultra a caccia di un successo toscano che manca dal 2011
•   Mapelli-Schoeffler, Capello-Zonzini pronti a lasciarsi alle spalle Monza



Il Gran Turismo tricolore continua a dar segni di ottima salute: malgrado le date estive siano a volte relativamente meno attraenti (specie per i gentleman-driver) questo fine settimana al Mugello sarà confermata la presenza di 25 auto, come a Misano Adriatico e Monza. È anche significativo che si sia sfiorato il record di 16 vetture per la classe maggiore (GT3) stabilito nel primo fine settimana a Misano Adriatico: in Toscana saranno 15, con un paio di nuovi arrivi. In un campionato così ricco l'equilibrio è d'obbligo ed i portacolori Audi Marco Mapelli/Thomas Schoeffler (terzi a 6 punti dai leader della classifica provvisoria Vincenzo Donativi/Andrea Gagliardini) e Dindo Capello/Emanuele Zonzini (quinti a 11 punti dalla vetta), hanno un comune obiettivo: essere i primi piloti della categoria a riuscire a ripetersi al primo posto in una stagione in cui non solo è difficile vincere, ma anche soltanto salire sul podio. Se dovessero fare centro nella sola tappa italiana dell'estate (l'altra è la trasferta di fine agosto in Francia al Paul Ricard) i piloti delle R8 LMS ultra compirebbero un'impresa equivalente allo "strappare il servizio" agli avversari Porsche e Ferrari mettendo sul giusto binario la seconda parte del loro "torneo".
Circa un mese fa Monza aveva rallentato la rincorsa Audi al titolo con due gare fuori dal podio dopo positive qualifiche. E, in tutta sincerità, il Mugello non è uno dei tracciati da sempre favorevoli ai colori di Ingolstadt: per trovare un successo Audi bisogna risalire al 2011, quando a riuscirci furono Marco Bonanomi ed Andrea Sonvico, al volante di una R8 LMS che ancora non era arrivata all'attuale versione “ultra”. Quest'anno però le premesse per affrontare la difficile pista toscana sono migliori del solito: anzitutto nella sessione di test del mese passato a cui hanno preso tutti i piloti Audi Sport Italia tranne Capello (impegnato con la Fabbrica) i riscontri sono stati positivi dal punto di vista delle prestazioni. In secondo luogo le condizioni meteo sull'Appennino saranno probabilmente più vicine alla primavera inoltrata che alla piena estate (ed in passato le R8 sia in Italia sia all'estero non hanno brillato in condizioni canicolari). Last but not least, non fa certo male partire sapendo di non dover più incrociare le dita per la tenuta delle gomme, come purtroppo successo nelle passate due stagioni, quando dechappamenti assortiti sono costati almeno due probabili vittorie.



Nibbiola (NO), 9 luglio 2014
 
IL PROGRAMMA  
Venerdi 10 luglio
10:20 e 14:35 prove libere
Sabato 12 luglio
09:45 e 10:20 qualifiche
16:30 gara uno
Domenica 13 luglio
16:00 gara due


CLASSIFICA DOPO QUATTRO GARE DISPUTATE:
1. Donativi/Gagliardini 37 punti
3. Beretta/Carboni 34 p.
5. MAPELLI/SCHOEFFLER 31 p.
7. Benucci 28 p.
8. CAPELLO/ZONZINI 26 p.
10. Frassineti/Necchi 24p.

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960