;Audi Italia Audi Sport Italia
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
CampionatoSuperStarCampionatoSuperStar
La stagione 2021
modulo stampa invia

Il 2021 è stato il miglior anno agonistico per la squadra fondata da Emilio Radaelli e Roberta Gremignani da quando, nel lontano 2009, aveva iniziato a schierare la primissima generazione di Audi R8. Le due R8 LMS iscritte con la licenza della Federazione Sammarinese dal team dei quattro anelli nei Campionati tricolori GT3 Sprint e GT3 Endurance hanno raccolto cinque vittorie assolute, il miglior risultato dal 2011, l'anno del primo titolo Conduttori conquistato da un pilota della squadra che difende i colori di Ingolstadt. Ma nel 2021, grazie allo sdoppiamento delle categorie, i piloti Audi Sport Italia hanno potuto raddoppiare gli allori: così Riccardo Agostini e Lorenzo Ferrari sono stati i primi a imporsi in entrambe le serie e Mattia Drudi brillante protagonista in quella Endurance accanto ai due volte campioni.
La chiave del doppio successo è stata forse la concretezza degli equipaggi della R8 LMS N.12, specialmente nella seconda parte di stagione, quella determinante: questa vettura e quella su cui si sono alternati Daniel Mancinelli, Vito Postiglione, Filip Salaquarda e Karol Basz non hanno brillato nelle pole position e giri veloci, uno più uno a consuntivo, ma sono partite ben otto volte in prima fila, a dimostrazione di un alto livello medio di prestazioni (malgrado Balance of Performance nazionali non sempre generosi) che i piloti della squadra novarese hanno saputo capitalizzare. Nella serie GT3 Sprint alla fine della prima trasferta Agostini e Ferrari erano leader della serie e, dopo aver ceduto brevemente il primato a Mancinelli e Postiglione (poi colpiti da episodi sfavorevoli fino al bel riscatto della prima vittoria al Mugello), hanno affrontato la pausa estiva da inseguitori. Ma alla ripresa del campionato a Imola, il duo Audi ha messo la firma sulla sua miglior trasferta con una vittoria ed un secondo posto e nel finale del Mugello sono riusciti a difendere il primo posto contro un corposo handicap-tempo terminando con 9 punti di vantaggio.
Più netto il destino della serie Endurance se si guardano le classifiche, col massimo punteggio derivante da tre vittorie in altrettanto risultati validi da accreditare a Drudi, Agostini e Ferrari: un successo incontrovertibile ribadito dal vantaggio finale di 13 punti. Ma anche un successo che non era scontato. Dopo la vittoria di rimonta nella gara di apertura a Pergusa, al Mugello il trio ha raccolto zero punti e, come nel caso del Campionato GT3 Sprint, anche qui l'equipaggio ha dovuto affrontare la pausa estiva da cacciatore invece che da preda. Ma alla ripartenza di Vallelunga, il trio è riuscito a imporsi mettendo le basi per il gran finale di Monza. Nel Tempio della Velocità le cronache di una gara da ricordare negli annali ci rammentano che a mezz'ora dalla fine il risultato probabile appariva un secondo posto in campionato, non un secondo scudetto a distanza di poche settimane da quello GT3 Sprint. E invece nel finale di gara l'arrivo della pioggia e un turno di guida ispirato del romagnolo sull'asfalto viscido con gomme da asciutto, mettevano le basi per consegnare a lui il primo titolo piloti della carriera e ai colleghi un clamoroso bis. Un risultato a cui Audi Sport Italia aggiunge la possibilità di sollevare anche le Coppe Nazionali che spettano al team che ha fatto meglio in entrambe le serie GT3 2021.

   
Contatti  |  Photogallery  |  Download  |  Privacy Policy  |  Cookie Policy
 
   Copyright® 2012 Audi Sport Italia S.r.l. | P.IVA 00865690960